Festival di poesia a Tredozio, Vietina: "L'arte può salvarci durante questa crisi valoriale"

Così Simona Vietina, sindaco di Tredozio, ha introdotto con il suo discorso inaugurale la seconda edizione del Festival di poesia di Tredozio

“Oggi celebriamo e facciamo memoria di una donna, una tredoziese che nel 1800 ha donato lustro al nostro paese. Maria Vittoria Fabbroni è stata un’anticipatrice dei tempi: nella sua vita, tanto breve quanto intensa, combatté con decisione contro il maschilismo di una realtà conformista che non ammetteva l'autonomia di pensiero per le donne e si oppose con fermezza ai matrimoni imposti. Come primo cittadino di Tredozio e come donna non posso che sentire affinità per questa figura forte e delicata al tempo stesso: questa seconda edizione del festival di poesia a lei dedicato ne celebra l’arte e la visione e rappresenta un ulteriore passo verso la consacrazione del nostro paese come luogo d’arte e di cultura”. Così Simona Vietina, sindaco di Tredozio, ha introdotto con il suo discorso inaugurale la seconda edizione del Festival di poesia di Tredozio.

“In un momento di crisi, anche valoriale, così diffusa – prosegue Vietina - la poesia può avere un ruolo salvifico: analizza e ridefinisce il mondo, insegna a leggere dentro le cose, squarciando il velo di ipocrisia che spesso le avvolge e presentandole, nude, ai suoi lettori. L’arte può e deve essere un mezzo per elevare l’uomo, aiutandolo a scoprire il linguaggio universale della bellezza. È questa la sfida che abbiamo raccolto qui a Tredozio: riconquistare i valori che erano alla base dell’educazione e del rispetto reciproco che tanto sembrano sopiti nella società odierna. Una sfida che passa anche attraverso la poesia e la sua capacità di muovere l’animo umano. Ringrazio di vero cuore, anche a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, le tante persone che, con impegno e generosità, hanno dato il loro contributo per l’organizzazione di questo importante evento, in particolar modo l’associazione IndependentPoetry di Faenza e Lorenzo Bosi senza la cui tenacia e desiderio di far risaltare il proprio paese nulla si sarebbe mai potuto organizzare. Il lavoro di squadra porta grandi risultati – conclude Vietina - soprattutto se mosso da vera passione. Amate il vostro Paese, abbiatene cura, valorizzatene le tante ricchezze e potenzialità, ma soprattutto abbiate la consapevolezza che solo con il contributo di tutti, piccolo o grande che sia, si possono raggiungere importanti obiettivi”.

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Nausea e cerchi alla testa? 5 rimedi per far passare prima la sbornia

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Tragico incidente all'alba: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Tragedia nella notte: si schianta contro un albero, muore una 26enne

  • Con il rombo orgoglioso delle Harley, l'ultimo saluto a Filippo Corvini: "Vivete come lui, col sorriso sul volto"

  • Dramma sulla Cervese, fissati i funerali del 28enne. Dimessa la fidanzata

  • "Una presenza della nostra comunità": Castrocaro piange la giovane Giulia

Torna su
ForlìToday è in caricamento