Festival di poesia a Tredozio, Vietina: "L'arte può salvarci durante questa crisi valoriale"

Così Simona Vietina, sindaco di Tredozio, ha introdotto con il suo discorso inaugurale la seconda edizione del Festival di poesia di Tredozio

“Oggi celebriamo e facciamo memoria di una donna, una tredoziese che nel 1800 ha donato lustro al nostro paese. Maria Vittoria Fabbroni è stata un’anticipatrice dei tempi: nella sua vita, tanto breve quanto intensa, combatté con decisione contro il maschilismo di una realtà conformista che non ammetteva l'autonomia di pensiero per le donne e si oppose con fermezza ai matrimoni imposti. Come primo cittadino di Tredozio e come donna non posso che sentire affinità per questa figura forte e delicata al tempo stesso: questa seconda edizione del festival di poesia a lei dedicato ne celebra l’arte e la visione e rappresenta un ulteriore passo verso la consacrazione del nostro paese come luogo d’arte e di cultura”. Così Simona Vietina, sindaco di Tredozio, ha introdotto con il suo discorso inaugurale la seconda edizione del Festival di poesia di Tredozio.

“In un momento di crisi, anche valoriale, così diffusa – prosegue Vietina - la poesia può avere un ruolo salvifico: analizza e ridefinisce il mondo, insegna a leggere dentro le cose, squarciando il velo di ipocrisia che spesso le avvolge e presentandole, nude, ai suoi lettori. L’arte può e deve essere un mezzo per elevare l’uomo, aiutandolo a scoprire il linguaggio universale della bellezza. È questa la sfida che abbiamo raccolto qui a Tredozio: riconquistare i valori che erano alla base dell’educazione e del rispetto reciproco che tanto sembrano sopiti nella società odierna. Una sfida che passa anche attraverso la poesia e la sua capacità di muovere l’animo umano. Ringrazio di vero cuore, anche a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, le tante persone che, con impegno e generosità, hanno dato il loro contributo per l’organizzazione di questo importante evento, in particolar modo l’associazione IndependentPoetry di Faenza e Lorenzo Bosi senza la cui tenacia e desiderio di far risaltare il proprio paese nulla si sarebbe mai potuto organizzare. Il lavoro di squadra porta grandi risultati – conclude Vietina - soprattutto se mosso da vera passione. Amate il vostro Paese, abbiatene cura, valorizzatene le tante ricchezze e potenzialità, ma soprattutto abbiate la consapevolezza che solo con il contributo di tutti, piccolo o grande che sia, si possono raggiungere importanti obiettivi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

Torna su
ForlìToday è in caricamento