Figlio violento torna alla carica: continuano le minacce e gli insulti agli anziani genitori

Le vittime hanno richiesto l’intervento dell’Arma, ed i Carabinieri, giunti sul posto, hanno sopreso l’uomo in garage mentre minacciava il padre

I Carabinieri della Stazione del Ronco, nel pomeriggio di domenica a Pievequinta, hanno tratto in arresto un 48enne, con l’accusa di atti persecutori e porto abusivo di arma.

L’uomo, già arrestato il 9 maggio 2015 per aver reiteratamente assunto comportamenti violenti nei confronti degli anziani genitori (terminati nella circostanza con la fuga sul tetto dell’abitazione ed una lunga trattativa con i Carabinieri intervenuti), dopo aver trascorso un periodo di arresti domiciliari nella sua abitazione di Cervia, nel corso delle festività natalizie si era riavvicinato ai familiari che avevano creduto in un ravvedimento del figlio. In realtà le cose erano presto capitolate e l’uomo aveva incominciato nuovamente ad insultare e minacciare gli anziani genitori, pretendendo denaro e la gestione delle loro finanze, facendo ricadere i coniugi in uno stato di paura e sottomissione.

Le vittime hanno richiesto l’intervento dell’Arma, ed i Carabinieri, giunti sul posto, hanno sopreso l’uomo in garage mentre minacciava il padre. Alla vista dei militari il responsabile ha anche tentato di occultare un cutter di 15 cm che aveva con sè, prontamente recuperato e sequestrato.

Alla luce dei fatti accaduti e dei pericolosi trascorsi, al fine di evitare la reiterazione, l’uomo è stato arrestato ed associato presso la locale casa circondariale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Altro colpo al commercio in centro: due chiusure a pochi metri nel cuore dello shopping

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • L'allarme suona, nella borsa spunta un portafogli rubato: "Potrebbe essere stato nostro figlio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento