Filippo, 5 anni, disegna un ospedale speciale per i sanitari: e non dimentica le vittime da covid

Filippo ha disegnato un ospedale: "al piano terra - descrive - c'è l'ingresso e l'arrivo delle ambulanze"

"Cari infermieri, dottori e tutte le persone che lavorano in ospedale, sono Filippo, ho cinque anni e vivo a Forlì". Inizia così la letterina spedita da un bimbo, con tanto di disegno allegato realizzato durante i giorni di lockdown a casa, al personale sanitario dll'ospedale "Morgagni-Pierantoni". Filippo ha disegnato un ospedale: "al piano terra - descrive - c'è l'ingresso e l'arrivo delle ambulanze. Salendo c'è il piano dove nascono i bambini (che conosco bene visto che ho due fratelli più piccoli"; poi "il piano per curare gli animali e il piano per le bare, perchè ho visto che sono morte tante persone per il Coronavirus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Poi c'è il piano per curare le suorine e per vaccinarle, perchè sono anziane (ne conosco tante perchè vado all'asilo delle Francescane). Infine - conclude -. ci sono le sedie a rotelle per tutte le persone che ne hanno bisogno e sul tetto l'elisoccorso. So che state lavorando tanto e spero che il mio disegno vi piaccia! Ciao da Filippo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il primo giorno dei bar: "Poca gente e chiedono il permesso per entrare. Ma chi entra consuma dentro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento