Neve e freddo, apre in via straordinaria la sala d'attesa della stazione ferroviaria

Da martedì sera verrà tenuta aperta in orario notturno la sala d'attesa della Stazione di Forlì, dove saranno ospitati i senza fissa dimora

S'intensifica il freddo in città. E l'amministrazione comunale di Forlì, in accordo con le Ferrovie dello Stato, vara il piano straordinario per le persone che si trovano in condizioni di estrema povertà. Da martedì sera verrà tenuta aperta in orario notturno la sala d'attesa della Stazione di Forlì, dove saranno ospitati i senza fissa dimora. La sala d'attesa, un riparo sicuro per la prima accoglienza, e i bagni della Stazione Ferroviaria di Forlì rimarranno quindi aperti per i prossimi sette giorni, prorogabili in base all'andamento climatico e al bisogno rilevato, ampliando la fascia oraria di apertura dalle 20 alle 6 del mattino, in favore anche dei passeggeri di RFI che si dovessero trovare ad averne necessità. Il Comune ringrazia per la disponibilità "RFI Rete Ferroviaria Italiana, la protezione Civile di Forlì e le Associazioni di Volontariato locali". Viene ricordato che "da oltre dieci anni il Comune di Forlì attiva, ogni inverno, un piano freddo" per le persone in difficoltà.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento