Forlì celebra la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato

A presiedere la liturgia sarà il vescovo mons. Lino Pizzi circondato dai sacerdoti stranieri in rappresentanza delle diverse comunità cattoliche presenti nella diocesi

Dopo il primo  gennaio,  Giornata della pace, la Chiesa promuove la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebra domenica e che a Forlì  trova la sua espressione massima con la messa dei popoli alle 11 a San Mercuriale,  come segno posto dalla Unione Pastorale del centro storico. A presiedere la liturgia sarà il vescovo mons. Lino Pizzi circondato dai sacerdoti stranieri in rappresentanza delle diverse comunità cattoliche presenti nella diocesi. Rumeni, polacchi, africani di lingua francese e inglese, ucraini, filippini, pakistani, eritrei, cureranno le letture, i canti e le preghiere dei fedeli. Dopo la messa ci si sposterà nell’adiacente salone parrocchiale  dove si consumerà il pranzo comunitario seguito da un momento di festa con canti e balli tipici. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento