menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Corso Garibaldi, al via i lavori per la pista ciclabile

E' tutto pronto per l'inizio dei lavori per la pista ciclabile in corso Garibaldi, la via che collega porta Schiavonia alla centrale piazza Saffi. Ad annunciarlo è il vicesindaco di Forlì, Giancarlo Biserna

E' tutto pronto per l'inizio dei lavori per la pista ciclabile in corso Garibaldi, la via che collega porta Schiavonia alla centrale piazza Saffi. Ad annunciarlo è il vicesindaco di Forlì, Giancarlo Biserna, a seguito dell'ultimo incontro di venerdì 8 giugno con cittadini, commercianti ed operatori interessati. "In questo incontro - dice Biserna - abbiamo illustrato l'intervento in tutti i dettagli e raccolto le ultime osservazioni e proposte di miglioramento"

"Ci tengo a sottolineare che questo è stato un vero e concreto progetto/percorso  anche sotto il profilo della partecipazione. E i risultati ci sono stati. Incontri precedenti ed un filo diffuso con la gente e con la Fiab ci hanno permesso di dare forza alla nostra  volontà di realizzare una pista senza quel cordolo previsto invece dalla normativa vigente" sostiene ancora il vicesindaco.

"Non  è stato facile, diversi sono stati i nostri viaggi a Roma all' ANCI, alla Motorizzazione, al Ministero per presentare e spiegare il nostro elaborato senza cordolo. Siamo riusciti ad avere una deroga in quanto in effetti abbiamo dimostrato  che c' erano le condizioni tecniche per averla. Anche il nostro è stato un caso pilota che ci sarà ulteriormente utile nel proseguire nella  sistemazione sotto il profilo ciclabile dell ' intero centro storico. Ad inizio settimana verranno comunicate le date di inizio del cantiere e le progressioni dei lavori".



Commenti (5)

  • Avatar anonimo di massimiliano albelli
    massimiliano albelli

    era ora di regolarizzare una situazione di fatto...e per quei 4 che si mettono in divieto a sinistra son decisamente meno delle decine che ora andranno nel verso giusto...sempre meglio un auto in meno e una bici in più....perlomeno in centro...

  • così non va bene, ma va già meglio_ il primo assurdo progetto, quello con il cordolo, costava 200mila euro (ed era demenziale, anche se perfettamente a norma di legge)_ questa soluzione (sostanzialmente con corsia ciclabile tipo corso repubblica, anche se normativamente si configura come doppio senso di circolazione con limitazione alle auto in un senso solo) costerebbe 38mila euro_ si potrebbe fare di meglio spendendo ancora meno_ ma chi se ne occupa conosce le norme ma non la cultura e la mentalità necessarie per affrontare i problemi della mobilità_ in ogni caso chi ha protestato e contrastato quanto il comune stava per fare può attribuirsi il merito di avere evitato, almeno in questo caso, l'ennesimo sperpero di soldi_ il che non eviterà i futuri disastri che FMI e Biserna stanno già predisponendo (vedi piazzale e viale della stazione)...

  • Che belloooo!!! Già la strada è stretta...ci passano le auto....se facciamo anche la pista ciclabile i casi sono duew: o rimpiccioliamo la sede stradale o eliminiamo i marciapiedi...e quindi...disagio in entrambi i casi sia per chi va a piedi, sia per chi va in auto o in scooter come me!!!

  • Io ieri sera non sono potuto andare all'incontro, ma dove si può sapere qualcosa di più? Visto che l'articolo non lo spiega?

  • Vediamo quanto ci mette Romanini a dire che cosi' non va bene.

Più letti della settimana

Torna su