Francesco Minutillo (FdI) sul coordinamento antifascista: "Ridicolo e contro il libero pensiero"

"Al ridicolo coordinamento provinciale Contro il Fascismo lanciato oggi dai Sindaci di Forlì e di Cesena risponderemo organizzando il Coordinamento Provinciale per la Democrazia e la libertà di Pensiero”

"Al ridicolo coordinamento provinciale Contro il Fascismo lanciato oggi dai Sindaci di Forlì e di Cesena risponderemo organizzando il Coordinamento Provinciale per la Democrazia e la libertà di Pensiero”. Reazione shock all'annuncio di Davide Drei e Paolo Lucchi quella di Francesco Minutillo, membro dell’assemblea nazionale di Fratelli d’Italia. "Da patriota e da uomo di destra, lancio l’invito a tutti i compatrioti, agli italiani ed alle italiane di destra della nostra provincia ed in particolare ai nostri consiglieri comunali e provinciali, ai sindaci del centrodestra, ai segretari di organizzazioni politiche e culturali per riunirci e organizzaci per contrastare tutti insieme, nelle dovute sedi istituzionali, la deriva autoritaria che il Pd vuole instaurare nella nostra provincia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Costoro, con la risibile e falsa scusa di voler combattere il rischio del ritorno di un fascismo (che non c’è), vogliono adottare provvedimenti di divieto di riunione e di concessione di spazi pubblici per la riunione dei cittadini. Provvedimenti cioè che appartengono più alla storia delle dittature comuniste bolsceviche, che a quelle della cosiddetta Repubblica Italiana democratica, e che rimettono ai sindaci il potere di decidere chi può parlare nei luoghi pubblici e chi no. Si dimenticano lor signori che il pensiero, libero, pacifico e democratico, ha sempre il diritto di essere espresso, manifestato ed anzi tutelato, in primis, dalle istituzioni. Sempre. Anche quando, come domenica, abbiamo voluto esprimere provocatoriamente un vessillo repubblichino: già immagino le reazioni che tale visione susciterà nell’animo dei farisei della democrazia del Pd. Ma dobbiamo avere il coraggio di dire basta e di contrastarli con tutta la nostra intelligenza politica. Altrimenti si corre il rischio concreto che ad essere perseguitati come “nuovi ebrei”, come cantava  Claudio Chieffo, diventino coloro non sono allineati al pensiero dominante sinistroide della nostra provincia".

Il capogruppo di Fratelli d'Italia: "Solidarietà a Forza Nuova, offriamo tutela legale gratuita"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Schianto in moto sulla Tosco-Romagnola: ferito un 28enne forlivese

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Covid-19, nuova ordinanza in Emilia Romagna: contagi tra familiari, si stringono le maglie

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento