Fu arrestato lo scorso anno per spaccio: "beccato" a vendere marijuana al parco

L'attività antidroga è stata svolta venerdì pomeriggio al "Parco della pace", nella zona di via Piave

E' già noto alle forze dell'ordine per specifici precedenti. Nuovi guai per un 28enne marocchino, residente a Forlì, arrestato nella serata di venerdì dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì dopo esser stato trovato con 300 grammi di marijuana ed alcuni spinelli già confezionati e pronti per la vendita. L'attività antidroga è stata svolta al "Parco della pace", nella zona di via Piave. Erano circa le 16 quando gli uomini dell'Arma hanno notato un disabile, costretto su una sedia a rotelle, già arrestato lo scorso anno per detenzione e vendita di sostanze stupefacenti.

I militari lo hanno seguito a distanza, notando come l'individuo incontrasse diverse persone. Ad una, in particolare, gli ha ceduto un involucro di plastica. A quel punto gli uomini dell'Arma hanno fermato il soggetto, risultato essere un acquirente, trovandolo in possesso di una dose di marijuana. Nel frattempo i carabinieri hanno continuano a monitorare l'extracomunitario, il quale, con una mossa fulminea, si è liberato di un involucro bianco, lanciandolo in un vicino cespuglio.

All'interno vi erano ben 300 grammi di marijuana. L'individuo è stato perquisito con tutte le precauzioni previste, venendo trovato con altre dosi di droga. Esito positivo dalla perquisizione domiciliare, che ha consentito di recuperare e sequestrare altro stupefacente e il materiale per il confezionamento. Trascorsa la notte agli arresti domiciliari, come disposto dal pubblico ministero di turno Laura Brunelli, sabato mattina l'indagato - assistito dall'avvocato di fiducia - si è presentato in caserma per l'udienza di convalida che si è svolta in videoconferenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice Nunzia Castellano ha convalidato l'operato dei militari, applicando la misura cautelare degli arresti domiciliari nella propria abitazione con l'obbligo di non allontarsi e non avere contatti con persone dverse da quelle coabitanti, senza prima essere autorizzato dal giudice così come richiesto dal pubblico ministero di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il primo giorno dei bar: "Poca gente e chiedono il permesso per entrare. Ma chi entra consuma dentro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento