Rose bianche per il piccolo Diego: "La sua vita è un fiore piantato nel giardino della fede"

C'è anche la metafora della “vita come una partita di basket” nelle parole di don Enzo Scaioli nel ricordare il piccolo Diego Marisi, il bimbo di sette anni morto sabato scorso a seguito di un improvviso e fatale malore

“La morte ha fatto canestro all'ultimo secondo e ci ha steso. Ma nel tempo di Dio c'è la rivincita. Gesù è stato steso dal male, ma il Padre l'ha rialzato. E' così è per Diego. Gesù ha rialzato Diego con un abbraccio”. C'è la metafora della “vita come una partita di basket” nelle parole di don Enzo Scaioli nel ricordare il piccolo Diego Marisi, il bimbo di sette anni morto sabato scorso a seguito ad un improvviso e fatale malore in un'area giochi

C'era praticamente tutta Coriano alla chiesa di via Pacchioni, gremita all'inverosimile per stringersi attorno a mamma Antonella, papà Francesco e i familiari. A manifestare il cordoglio amici, conoscenti, società sportive e l'assessore Sara Samorì, in rappresentanza dell'amministrazione comunale. Una cerimonia commovente, con tante lacrime quando sono saliti sull'altare i genitori del piccolo per sottolineare che “Diego non deve essere ricordato come un bambino sfortunato, ma un bimbo felice che ama la vita”

Video - L'ultimo saluto al piccolo Diego

L'attesa

Un lungo silenzio religioso, interrotto di tanto in tanto dall'abbaiare di un cane, ha atteso la piccola salma bianca. Le campane a lutto hanno annunciato l'arrivo del feretro, accolto dai compagni di classe della scuola elementare “Bersani” tra due ali, con in mano una rosa bianca. “Il simbolo della vostro amicizia e il segno che la vita di Diego è stata un bellissimo fiore, piantato nel giardino della fede”. Rose che sono state appoggiate accanto alla bara del piccolo, dominata dal bellissimo sorriso immortalato in un'immagine, con disegni e la maglia della sua squadra preferita, la Juventus.

L'omelia

“Un grande vuoto sentiamo e ci viene da dire che non è giusto. Che è la cosa più tremenda. Grande mistero è il male - ha esordito don Enzo nell'omelia -. La sofferenza degli innocenti e il male nel mondo”. Tuttavia, richiamando l'attenzione alla prima lettera di San Giovanni Apostolo (3, 14-16), ha ricordato come “occorre concentrarci sul bene per combattere il male. “Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, perchè amiamo i fratelli. Chi non ama rimane nella morte. Da questo abbiamo conosciuto l'amore: Egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli”".  

Un passaggio dell'omelia anche all'immagine di mamma Antonella in lacrime, con gli occhi rivolti verso la bara bianca, con riferimento al Salmo 22 (“Nel tuo amore mi doni pienezza di vita”): “Gesù è vicino a noi e ci invita a fidarci di Lui; Lui che è un buon pastore che difende le sue pecorelle e dà la vita”. “Dobbiamo – ha proseguito don Enzo – pronunciare il nome di Diego senza tristezza, perchè è stato un dono. Nella vita si lotta fino all'ultimo, come in una partita di calcio o di basket. La morte ha fatto  canestro all'ultimo secondo e ci ha steso. Ma nel tempo di Dio c'è la rivincita. Gesù è stato steso dal male, ma il Padre l'ha rialzato. E' così è per Diego. Gesù ha rialzato Diego con un abbraccio”.

Le insegnanti

“Serve - ha continuato il sacerdote - affrontare la vita con amore. Il dolore è un distacco immenso, ma ora serve rimanere uniti ancora di più. La Madonna della Tenerezza ci dà la certezza che Diego è un angelo, vicino infinitamente più di prima, sempre. E' un bimbo che ci aiuta e ci incoraggia con la sua preghiera”. Conclusa l'omelia hanno preso la parola alcune insegnati di Diego attraverso la professione di fede: “Il nostro cammino continua con te e ti ringraziamo per averci dato la possibilità di vedere il tuo sorriso”. E ancora: “Sei una piccola stella che illumina il sentiero dei tuoi genitori, amici e insegnanti”. A fine cerimonia, dopo le commoventi parole di papà Francesco e mamma Antonella, un lungo applauso ha accompagnato l'uscita del feretro dalla chiesa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    I "bravissimi" del Liceo, la storia di Arcadia: "Sogno di diventare ricercatrice medica e aiutare gli altri"

  • Cronaca

    Ladro viene scoperto dal proprietario di casa: dà un morso e scappa

  • Incidenti stradali

    Auto si ribalta nel fossato: gravi due anziani, lunghe code in A14

  • Cronaca

    Statale 67 chiusa con transenne e fuoco per derubare il distributore: modesto bottino

I più letti della settimana

  • Notte da far west: prima un muro di fuoco per bloccare la strada, poi l'assalto al distributore

  • Arriva la rinfrescata temporalesca: "Possibili grandinate con raffiche di vento"

  • Liceo Scientifico, i bocciati sono 40. Sui banchi della maturità saranno in 193

  • Scomparso da sabato, ricerche con sistemi infrarossi per gli elicotteri dell'Esercito

  • Un'altra discoteca in disuso cede il passo alla modernità: addio all'ex Fifty Five

  • Mucca imbizzarrita semina il caos, alla fine viene abbattuta: la protesta degli animalisti

Torna su
ForlìToday è in caricamento