Traditi da uno scontrino, ladri seriali nella rete dei Carabinieri: trovata refurtiva

Nel corso della perquisizione domiciliare è stato rinvenuto diverso materiale, ritenuto provento di più furti, tra cui il fucile soft-air

Parte della refurtiva recuperata

Ormai i ladri si accontentano un po' di tutto: dal ferro da stiro al paio di scarpe, dalla borsa di marca allo zainetto in tela. Nel corso del weekend i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in un servizio straordinario del controllo del territorio finalizzato a contrastare i reati contro il patrimonio, hanno denunciato una coppia di ladri seriali, lui 22enne e lei 24enne, recuperando refurtiva, frutto di furti nelle abitazione.

LA REFURTIVA SEQUESTRATA - Il materiale è stato posto sotto sequestro e si trova al comando dell'Arma di corso Mazzini 78, Forlì, per quanti volessero prenderne visione, al fine di procedere al riconoscimento e restituzione. In particolare si tratta di un ferro da stiro con caldaia Bosch; un avvitatore elettrico Black Dacker; un martello e un set di chiavi da meccanico; un metro a molla; un cutter; un cercafase; un rotolo di filo di ferro filato; uno zaino in tela nero e arancio; un trolleir Carpisa di colore nero; 2 paia di infradito variopinte; un paio di scarpe da donna  scamosciate rosa e beige; un paio di scarpe da donna in legno e cuoio di colore bianco; un paio di scarpe da ginnastica in tela di colore nero; un paio di scarpe da ginnastica di colore bianco; una borsa a tracolla marca Freeway; un tappeto in tessuto sintetico di colore rosa e bianco; un tappeto sintetico di colore viola, fucsia e bianco; un tappeto in tessuto sintetico di colore blu e bianco.

LE INDAGINI - La coppia di malviventi, entrambi nullafacenti e con precedenti specifici, sono ritenuti responsabili di alcuni furti in abitazione. L’indagine è partita dopo l’ultimo furto commesso dai due la scorsa settimana in un'abitazione in via Ringresti. Approfittando dell'assenza dei padroni di casa, erano riusciti a portar via avevano dal garage una mountain bike di ingente valore ed una bicicletta classica da donna, oltre ad un fucile da soft-air.

TRADITI DA UNO SCONTRINO - Dal sopralluogo eseguito con la dovuta attenzione, i militari hanno rinvenuto uno scontrino fiscale di una farmacia, presumibilmente smarrito dagli autori, dal quale sono poi riusciti, attraverso l’orario e l’insegna dell’attività riportata sullo stesso, a stringere il cerchio delle persone sospettate, sino a giungere ai responsabili. Nel corso della perquisizione domiciliare è stato rinvenuto diverso materiale ritenuto provento di più furti, tra cui il fucile soft-air.

BICI RECUPERATE - Successivamente sono riusciti a recuperare le due biciclette di cui i responsabili si erano già disfatti,  vendute a una cittadina marocchina 34enne e un romeno 51enne, residenti a Forlì, denunciati a loro volta per “ricettazione”. In particolare la bici la donna era già stata smontata e confezionata per essere spedita in Romania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

Torna su
ForlìToday è in caricamento