Dopo il furto dà un pugno al negoziante e scappa. Denunciato il complice

Tutto ha avuto inizio quando due giovanotti sono stati notati aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali, per poi passare alle casse senza pagare

Uno si è subito arreso, mentre il complice si è dileguato non prima di colpire con un pugno al petto il responsabile del magazzino. Furto nella tarda mattinata di sabato al negozio "Happy Home" di via Vespucci, a Forlì. Tutto ha avuto inizio quando due giovanotti sono stati notati aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali, per poi passare alle casse senza pagare. I negozianti si sono quindi messi all'inseguimento dei due: uno, un moldavo di 19 anni, si è subito fermato nel parcheggio del punto vendita, consegnando la refurtiva (cartine per sigarette, un taglierino per tabacco e prodotti per l'igiene personale) per un bottino di circa dieci euro. Il complice è stato raggiunto in Piazzale del Lavoro dal responsabile del magazzino. Quest'ultimo nel tentativo di bloccarlo è stato colpito con un pugno dal petto dal malvivente, che poi si è dileguato facendo perdere le proprie tracce. Il 19enne è stato denunciato per furto aggravato in concorso. L'altro è ricercato. Sul posto per i rilievi di legge sono intervenuti gli agenti della Volante della Questura di Forlì.

FURTI A FORLI'
- SORPRENDE I LADRI IN AZIONE: LI FA ARRESTARE
- LADRI COLPISCONO IN VILLA: 60MILA EURO IL BOTTINO
- LADRO RESTA SENZA BENZINA IN AUTOSTRADA