Spariscono 3mila euro: con una scusa viene derubata in casa

La vittima si è accorta solamente il giorno successivo di esser stata derubata, chiamando il 113

E' di tremila euro il bottino di un furto messo a segno giovedì in un'abitazione in via Falterona. La vittima si è accorta solamente il giorno successivo di esser stata derubata, chiamando il 113. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, alla porta della malcapitata avevano bussato due donne con la scusa di scrivere un biglietto per una condomina assente in quel momento e alla quale dovevano far recapitare un oggetto. La proprietaria le ha fatte entrare; nel frangente qualcuno, complice delle due, si è introdotto nell'appartamento, trovando un borsello contenente 3mila euro. Incassato il bottino, le due hanno ringraziato la donna per il favore, dileguandosi. Sull'episodio indagano gli agenti della Volante della Questura di Forlì.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      L'Art Decò chiude a quota 90.400 visitatori. Il 2018 sarà dedicato al Cinquecento

    • Cronaca

      Rapina un anziano bloccato in un letto e spartisce il bottino con la badante amica

    • Cronaca

      Al posto della "Vecchia Forlì" arriva in centro l’alta cucina cinese: in inverno aprirà il "Giardino Wu"

    • Cronaca

      Cibo di strada, grigliate, musica, stelle, teatro e cinema: ecco "Piazze d’estate 2017"

    I più letti della settimana

    • Macabro ritrovamento tra gli scogli: il mare restituisce il corpo di un forlivese

    • Sbalzati dalla bici da corsa dopo esser stati tamponati da un'auto: due feriti gravi

    • Viale Roma tremendo per chi attraversa: gravissimo un militare investito

    • Dramma sulla linea ferroviaria, un morto. Forti disagi: 28 treni cancellati

    • Una vasta linea di fuoco sui boschi di Trivella: si alza in volo anche l'elicottero del 115

    • Sciagura sui binari, indaga la Polfer. Circolazione con ritardi e cancellazioni

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento