Spariscono 3mila euro: con una scusa viene derubata in casa

La vittima si è accorta solamente il giorno successivo di esser stata derubata, chiamando il 113

E' di tremila euro il bottino di un furto messo a segno giovedì in un'abitazione in via Falterona. La vittima si è accorta solamente il giorno successivo di esser stata derubata, chiamando il 113. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, alla porta della malcapitata avevano bussato due donne con la scusa di scrivere un biglietto per una condomina assente in quel momento e alla quale dovevano far recapitare un oggetto. La proprietaria le ha fatte entrare; nel frangente qualcuno, complice delle due, si è introdotto nell'appartamento, trovando un borsello contenente 3mila euro. Incassato il bottino, le due hanno ringraziato la donna per il favore, dileguandosi. Sull'episodio indagano gli agenti della Volante della Questura di Forlì.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Manoni cambia sede dopo quasi due secoli: "Restiamo in centro, perché siamo parte del centro"

    • Cronaca

      E' morto l'imprenditore di Ceracarta Marino Bandini, il cordoglio di Rondoni

    • Cronaca

      "Banca di Forlì" si fonde con la "BCC ravennate e imolese": nasce una nuova banca

    • Cronaca

      Il Report della Caritas parla chiaro: "La crisi persiste e la povertà si normalizza"

    I più letti della settimana

    • Tentano di stuprarla ai Portici, racconta il dramma: "Un passante non si è fermato"

    • In arrivo TruCam, il telelaser di ultima generazione: pizzica anche chi guida col telefono

    • Dopo l'ennesimo litigio, spara a bruciapelo al figlio: arrestato per tentato omicidio

    • Manoni cambia sede dopo quasi due secoli: "Restiamo in centro, perché siamo parte del centro"

    • Travolge un cane e poi si schianta contro un albero: grave una donna di 55 anni

    • Avvicina una ragazza e la palpeggia: messo in fuga dall'arrivo degli amici

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento