mercoledì, 23 aprile 16℃

Gal L'Altra Romagna, oltre 2 milioni di euro di investimenti

Il Gal L'Altra Romagna, società mista pubblico privata, attuatrice dell'Asse 4 Approccio Leader del Programma di Sviluppo Rurale della Regione, ha presentato ai propri soci il bilancio 2011

Redazione27 aprile 2012

Nel 2011 finanziate 176 domande per oltre 2 milioni di euro attraverso 5 bandi finalizzati allo sviluppo del territorio rurale. Al via due progetti a regia su pollo romagnolo e olio. Il Gal L’Altra Romagna, società mista pubblico privata, attuatrice dell’Asse 4 Approccio Leader del Programma di Sviluppo Rurale della Regione, ha presentato  ai propri soci il bilancio 2011, caratterizzato da segno positivo, che chiude la seconda annualità di operatività.

Ricordiamo che L’Altra Romagna conta su un plafond complessivo di circa 10 milioni e 200 mila euro da utilizzare per lo sviluppo dell’intero territorio di competenza e che parte di queste risorse sono già state impegnate attraverso azioni a bando.Nello specifico il “territorio Gal” copre le zone collinari della Romagna (18 comuni in provincia di Forlì-Cesena, 11 in Provincia di Rimini, 5 in provincia di Ravenna) per un totale di circa 100 mila abitanti.

Il 2011 è stato un anno di intensa attività soprattutto per le azioni a “bando”, mentre è stata più ridotta l’attività a “regia diretta”.  I seguenti macro-numeri aiutano a sintetizzare l’azione svolta per la valorizzazione e lo sviluppo del territorio rurale: sono state istruite 428 domande d’aiuto relative a 5 bandi pubblicati. Attualmente sono aperti, con scadenza maggio e giugno 2012,  tre bandi finalizzati all’Ammodernamento delle aziende agricole, all’Incentivazione delle attività turistiche e al miglioramento delle strutture ricettive del mondo rurale.  Di recente sono stati approvati dal Comitato Tecnico Leader i progetti a regia relativi all’olio e al pollo romagnolo, decisione che consente di avviare le fasi operative e concrete sul territorio ad iniziare dalle Manifestazioni d’interesse.

“Stiamo mettendo a punto progetti di carattere strategico per il futuro del territorio di nostra competenza – precisa il presidente Bruno Biserni – Non dimentichiamo che si tratta di zone rurali e quindi di territori periferici che vanno aiutati a superare eventuali  gap. Penso ad esempio al progetto per il wi fi nei comuni appenninici che consentirà di raggiungere un alto livello tecnologico, Si prevedono  risorse per circa 500.000 euro a sostegno di questo progetto che tra le azioni ha la realizzazione di un centinaio di antenne per digitale  nei trentaquattro comuni di area Gal, con collegamento internet gratuito. Inoltre  verranno realizzate 34 applicazioni, una per ciascun comune con tutte le informazioni storiche, culturali ambientali per guidare il turista alla scoperta del territorio. Ci sono  anche altri progetti che contribuiranno alla diversificazione del reddito delle imprese puntando sulla valorizzazione della biodiversità e sulla incentivazione dell’attività turistica”.

“Per il dodicesimo anno consecutivo il Gal chiude il bilancio con segno più.  E’  un risultato importante  - sottolinea Pierlorenzo Rossi direttore della società d’area – che mette a fuoco una gestione  attenta  e assume ancora più valore  in considerazione dei cambiamenti che abbiamo affrontato con l’incarico di attuare l’Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013. Non sembri superfluo ricordarlo, ma L’Altra Romagna opera per la destinazione di risorse per il territorio in un momento difficile, caratterizzato da scarsità di risorse.. E’, se possbile, ancora più importante  destinarle bene, comprendendo  le esigenze del territorio, secondo il metodo basato sulla programmazione dal basso che è tipico della programmazione Leader, e in stretta collaborazione con le Province”.

 

Annuncio promozionale

Bruno Biserni
sviluppo

Commenti