Da parcheggio ad area verde: via libera al progetto dei Giardini dei Musei

Il costo totale dell’intervento è pari ad un milione di euro, di cui 300mila euro di cofinanziamento statale, 500mila euro di cofinanziamento Fondazione Carisp e i restanti 200mila euro di fondi propri del Comune di Forlì

Il Comune di Forlì ha approvato il progetto esecutivo relativo ai lavori per la realizzazione del Giardino dei Musei e indetto il bando di gara. "Si tratta - spiega l’assessore ai lavori pubblici Vittorio Cicognani - di un intervento di trasformazione conservativa e riqualificazione di Piazza Guido da Montefeltro da parcheggio scoperto a giardino pubblico nell’area antistante i Musei San Domenico.

Il costo totale dell’intervento è pari ad un milione di euro, di cui 300mila euro di cofinanziamento statale, 500mila euro di cofinanziamento Fondazione Carisp e i restanti 200mila euro di fondi propri del Comune di Forlì. Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando di gara per l'affidamento dei lavori con l’obiettivo di concluderli entro la primavera 2021, salvo imprevisti e compatibilmente con la natura degli interventi".

"Quello che restituiremo alla città di Forlì - conclude Cicognani - è uno spazio rigenerato di 4500 metri quadrati di aree verdi. Un vero e proprio polmone verde davanti al complesso museale del San Domenico che prenderà il posto dell’attuale parcheggio scoperto, per farne un fiore all'occhiello in termini di sostenibilità ambientale e valorizzazione del nostro patrimonio urbano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Europa Verde

Intervengono da Europa Verde: "Abbiamo più volte spiegato, anche al nuovo sindaco, che fare il cosidetto "giardino dei musei" impedirà di realizzare la demolizione totale della colata di cemento e l'intera area verde. La nuova maggioranza aveva dichiarato in campagna elettorale che avrebbe demolito tutto, ripristinando un'area verde nel cuore della città, anticamente destinata agli orti del convento di San Domenico. Poi il cambio di rotta, con le prime dichiarazioni dell'assessore Cicognani che mesi fa affermò che la demolizione della barcaccia non era tra le priorità dell'amministrazione. Ci chiediamo se siano state soddisfatte le richieste della Soprintendenza e prima di lei della Comitato  ministeriale che avevano subordinato l'approvazione definitiva alla sottoscrizione di una nuova convenzione fra  Ministero e Comune nella quale fossero stabiliti tempi certi per la demolizione della barcaccia. Abbiamo molti dubbi in proposito e non mancheremo di farli valere in ogni sede per risparmiare la perpetuazione di uno scempio che offende da anni il cuore della nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il primo giorno dei bar: "Poca gente e chiedono il permesso per entrare. Ma chi entra consuma dentro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento