Giorno della Memoria, Forlì non dimentica: il programma delle celebrazioni

Il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, istituito in ricordo delle vittime dello sterminio, dell’Olocausto e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani in campi nazisti.

Il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, istituito in ricordo  delle vittime dello sterminio, dell’Olocausto e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani in campi nazisti. “La Repubblica italiana - specifica la legge che ha istituito la celebrazione -  riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, Giorno della Memoria, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico, delle leggi razziali, della persecuzione italiana dei cittadini italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e con spirito di umanità e sacrificio hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.

Anche quest’anno il Comune di Forlì, e l’Università di Bologna – Campus di Forlì in collaborazione con le associazioni, le istituzioni scolastiche del territorio, propone una serie di eventi che avranno inizio a partire da sabato 25 gennaio, per proseguire nelle giornate successive.

Il programma delle manifestazioni

Sabato 25 e domenica 26 gennaio, alle ore 21.00, presso il Teatro Diego Fabbri in corso Diaz n. 47, si terrà lo spettacolo “Loro”, interpretato dagli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di 1° Grado “Via Ribolle”,  ideato e diretto da Paola Sabbatani.

Lunedì 27 gennaio, alle ore 8.15 partirà dall'edificio, sito in viale Salinatore n. 24, che settant' anni fà ospitò il carcere di prigionia della polizia tedesca, la terza edizione della “Marcia della Memoria” toccando i siti di detenzione e dell'eccidio di Forlì del 1944.
Alle ore 10.00, si svolgerà la cerimonia istituzionale con deposizione di  corona commemorativa al monumento ai “Caduti nei lager nazisti e in tutte le prigionie” presso il Parco della Resistenza, ingresso viale Fratelli Spazzoli n. 25. La cerimonia si svolgerà alla presenza del Sindaco di Forlì Roberto Balzani e del Prefetto di Forlì-Cesena Erminia Rosa Cesari; a rendere gli onori un picchetto militare del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste”.
Nello stesso momento il Prefetto consegnerà la medaglia d’onore concessa ai cittadini italiani deportati internati nei lager nazisti, ai familiari degli ex internati militari italiani Lucenti Ermanno e Gardini Balilla.
La giornata proseguirà, alle ore 11.30, nel Salone Comunale di Piazza Saffi n. 8, con un incontro  dal titolo “Assemblea della Memoria”. Il confronto sarà presentato ed introdotto dal Sindaco di Forlì Roberto Balzani, e condotto da Luca Alessandrini in rappresentanza dell'Istituto Parri. Interverranno Gregorio Caravita, Vladimiro Flamigni, Gianni Saporetti e Maura De Bernart.
Le celebrazioni della giornata si concluderanno alle ore 15.30, presso la Scuola di Scienze Politiche in via Giacomo Della Torre n. 1, con il seminario “Gli eccidi del campo di aviazione di Forlì, giugno – settembre 1944” a cura del gruppo di ricerca ECOSMeG – Forlì, nell'ambito del Progetto Active Remembrance EACEA-UE.

Martedì 28 gennaio, alle ore 10.30, nel Salone Comunale di Piazza Saffi n. 8, si terrà l'incontro pubblico “La memoria della Shoah e l'Europa”, con la scrittrice israeliana Lizzie Doron. Porterà i saluti istituzionali l'Assessore del Comune di Forlì Patrick Leech.

Mercoledì 29, alle ore 11.00 si svolgerà l'intitolazione della rotonda sita in zona Grisignano, incrocio viale della Costituzione, via Rocca delle Camminate, all'ex internato militare italiano Mario Ravaioli.
Giovedì 30 gennaio, alle ore 17.00, presso la sede della Fondazione Dino Zoli in viale Bologna n. 288 sarà presentata la “Mostra su Shoah, Israele,giusti tra le nazioni” offerta dall'Ambasciata di Israele in Italia e presentata dalla Fondazione Zoli, che allestirà una particolare “Memoria di Luce” delle vittime degli eccidi presso il campo di aviazione di Forlì nel settembre 1944.  A conclusione sarà proiettato il film testimonianza “Possa il tuo ricordo essere amore. La storia di Ovadia Baruch”, realizzato da Yad Vashem.

L'ultimo appuntamento è in programma venerdì 31 Gennaio, alle ore 20.30, presso la Sala Donati, corso Diaz n. 111, verrà proiettato il film documentario “Il cielo si aprirà per te, la storia di Malka Rosenthal” di Yad Vashem.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ulteriori informazioni :Unità Eventi Istituzionali del Comune di Forlì all'indirizzo di posta elettronica eventi@comune.forlì.fc.it, tel. 0543 712343 / 0543 712449.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

Torna su
ForlìToday è in caricamento