Giovani e lavoro: un progetto che coinvolgerà 120 laureandi

"L'iniziativa - spiegano Fabrizio Abbondanza (Ser.In.Ar.), Francesca Zappi (Ial Emilia Romagna) e Cristina Borghesi (Iscom Cesena) - prenderà avvio nel prossimo mese di marzo"

Prenderà in via nel mese di marzo il progetto sperimentale “La qualificazione delle transizioni dai percorsi universitari al lavoro nell’Alma Mater Studiorum di Bologna”, frutto di un accordo fra Ial Emilia Romagna, Iscom Forlì-Cesena, Università di Bologna (Campus di Forlì e Cesena), Ser.In.Ar e Cise, con il supporto dei Comuni di Forlì e Cesena, di Confcommercio Cesena, Cisl Romagna e Manpower. L’operazione, che è approvata dalla Regione Emilia Romagna (Dgr Emilia Romagna numero 32 del 23/01/2017) e co-finanziata dal Fondo Sociale Europeo (PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna), si pone come obiettivo l’accompagnamento nel mondo del lavoro di giovani neolaureati e laureandi nei due Campus Romagnoli.

“L’iniziativa - spiegano Fabrizio Abbondanza (Ser.In.Ar.), Francesca Zappi (Ial Emilia Romagna) e Cristina Borghesi (Iscom Cesena) - prenderà avvio nel prossimo mese di marzo e si concluderà a settembre 2018, interessando complessivamente circa 120 giovani con diverse azioni diversificate fra loro: innanzitutto ci sarà una fase iniziale di Orientamento individuale, che consisterà in 3 ore di colloquio, finalizzata alla presa in carico di ogni singolo ragazzo: seguirà una prima parte formativa a piccoli gruppi per illustrare il sistema economico e produttivo attivo sul territorio provinciale e per conoscere quali sono gli strumenti più idonei per una ricerca attiva di un impiego. Il terzo step riguarderà una successiva azione formativa, che si svilupperà in 3 corsi della durata di 40 ore ciascuno, finalizzati alla conoscenza delle strategie di comunicazione aziendale, ai principi di organizzazione delle imprese e ai concetti base sul lavoro in squadra. Il quarto passo verterà sulla sicurezza sul lavoro con l’implementazione di tre iter formativi di 16 ore ciascuno”.

I giovani che aderiranno al progetto potranno scegliere di partecipare anche solo ad alcune della azioni previste; gli orientatori e  il personale coinvolto li indirizzeranno verso il percorso a loro più idoneo. L’intero progetto contempla anche la partnership di diverse imprese private attive sul territorio forlivese e cesenate, grazie alle quali si svilupperanno le fasi successive del progetto, con tirocini in azienda della durata di 3 mesi, diversificati per laureandi e neo laureati, che si concluderanno  con la formalizzazione e certificazione delle competenze acquisite dal tirocinante ed il rilascio della “Scheda di capacità e conoscenza” in riferimento al  sistema Src previsto dalla Regione Emilia Romagna, che riconosce ai giovani le capacità e conoscenze acquisite durante il percorso svolto. L’ultimo steep del progetto, curato in collaborazione con Manpower (agenzia interinale del lavoro), prevede l’inserimento lavorativo di circa 10 giovani in aziende, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o di apprendistato di III° livello.

“Si tratta, quindi - concludono Abbondanza, Zappi e Borghesi – di un progetto di grande respiro, la cui peculiarità sta nella stretta sinergia di competenze fra mondo della formazione, università e imprese, particolarmente preziosa per creare sviluppare possibili sbocchi occupazionali ai giovani e mettere in relazione delle loro competenze conseguite negli studi con le esigenze di professionalità delle imprese attive sul territorio”. Per ulteriori informazioni contattare: IAL Srl Emilia-Romagna (tel. 0543.370507), Iscom Cesena (tel. 0547.639895) o Ser.In.Ar. (tel. 0547.368311).

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Manoni cambia sede dopo quasi due secoli: "Restiamo in centro, perché siamo parte del centro"

    • Cronaca

      E' morto l'imprenditore di Ceracarta Marino Bandini, il cordoglio di Rondoni

    • Cronaca

      "Banca di Forlì" si fonde con la "BCC ravennate e imolese": nasce una nuova banca

    • Cronaca

      Il Report della Caritas parla chiaro: "La crisi persiste e la povertà si normalizza"

    I più letti della settimana

    • Tentano di stuprarla ai Portici, racconta il dramma: "Un passante non si è fermato"

    • In arrivo TruCam, il telelaser di ultima generazione: pizzica anche chi guida col telefono

    • Dopo l'ennesimo litigio, spara a bruciapelo al figlio: arrestato per tentato omicidio

    • Manoni cambia sede dopo quasi due secoli: "Restiamo in centro, perché siamo parte del centro"

    • Travolge un cane e poi si schianta contro un albero: grave una donna di 55 anni

    • Avvicina una ragazza e la palpeggia: messo in fuga dall'arrivo degli amici

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento