Chiede un farmaco e crea scompiglio alla Guardia Medica: la bagarre termina con una denuncia

Un sessantenne, residente a Forlì, è stato denunciato a piede libero dagli agenti della Volante della Questura di Corso Garibaldi

Ha creato scompiglio nell'ambulatorio della guardia medica di via Forlanini. Un sessantenne, residente a Forlì, è stato denunciato a piede libero dagli agenti della Volante della Questura di Corso Garibaldi per minaccia a pubblico ufficiale ed interruzione di Pubblico servizio. L'episodio si è consumato domenica pomeriggio, quando l''uomo si è presentato nell'ambulatorio per ottenere dal medico la prescrizione di medicinali ad effetto psicotico che, a suo dire, farebbero parte di una cura stabilita dal curante, e dei quali era rimasto senza nel weekend. Il medico di turno, agendo con la cautela dovuta, si è rifiutato di accontentare la sua richiesta, non rilevando nelle banche dati in uso alla struttura sanitaria alcun precedente in tal senso in favore di quella persona relativamente al tipo di farmaco richiesto.

Un farmaco, peraltro, soggetto a particolari restrizioni, essendo registrato tra quelli ad effetto psicotico e quindi non certo di facile e superficiale prescrizione. Ne è nata una bagarre, che ha dapprima interessato il medico di guardia, poi anche un collega richiamato in aiuto. L’uomo, con atteggiamento minaccioso, ha continuato a insistere nella sua pretesa, bloccando il servizio anche a scapito degli altri pazienti in attesa, dichiarando che da lì non si sarebbe mosso se non fino a quando non fossero intervenuti Polizia o Carabinieri, che – secondo lui – preso atto delle sue ragioni avrebbero costretto il medico a fare quello che egli riteneva fosse dovuto.

La Polizia è intervenuta, ma gli agenti, contrariamente alle sue aspettative, dopo aver raccolto le testimonianze su quanto era avvenuto, lo hanno allontanato consentendo la ripresa del servizio pubblico di assistenza sanitaria di emergenza; a conclusione delle dovute verifiche, nei confronti dell’"im-paziente" è scattata una denuncia per minaccia a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento