Gelato, tra tradizione e nuove tendenze: ecco i gusti preferiti dai forlivesi in questa calda estate

Quali sono i gusti che stanno andando per la maggiore in quest'estate particolarmente bollente?

Il caldo e l'estate, oltre a far venire in mente il mare, sollecitano anche le nostre papille gustative che non vedono l'ora di rinfrescarsi con un sano e buon gelato. Il gelato, infatti, ci rinfresca, ci nutre e ci coccola. Può essere un ottimo pasto per chi è a dieta, una merenda ideale per i bambini e il piacevole fine pasto durante le passeggiate serali in città. Ma quali sono i gusti che stanno andando per la maggiore in quest'estate particolarmente bollente?

"I più richiesti, come sempre, sono i classici: pistacchio, bacio e nocciola - spiega Anna della gelateria "Le Conserve Bio" in via Seganti -, ma quest'anno abbiamo avuto delle piacevoli sorprese come il gusto all'ortica, che fa parte dei nostri gusti del mese, che è piaciuto moltissimo. Non pensavamo che un gelato all'ortica potesse avere così successo e invece, complice anche il caldo, è piaciuto molto. Così come il sambuco, fresco e leggero, ma soprattutto rinfrescante. Sono richiesti molto anche i gusti no-latte, come il pistacchio al latte di avena o il risolatte, o il cioccolato fondente a base acqua".

Crema, cioccolato e pistacchio sono i gusti preferiti anche dai clienti di Gelatomania in via Ravegnana, nonostante anche in questo caso ci sia un gruppo di appassionati di gelato, con un'età media che va dai 30 ai 50 anni, che ami molto sperimentare. "Sono andati molto bene anche i gusti del territorio - ci conferma Luca Lombardi di Gelatomania -, che richiamano prodotti locali come albana e scroccadenti, squacquerone e fichi. La frutta va sempre meno degli altri gusti anche se quest'estate, col caldo che c'è stato e c'è ancora, la gente ha più voglia di freschezza. Non a caso sono andate bene anche le combinazioni di frutta e verdura: lime e basilico, zucca e mango".

Si lavora tanto? "Sì - continua Lombardi - a fronte di un maggio disastroso abbiamo avuto un'estate molto buona. Ora andiamo avanti fino a dicembre anche se in inverno la clientela si riduce al 30%". Meno classici i clienti di Amorcrema in viale Roma che amano lanciarsi di più in gusti sperimentali. "Da noi va moltissimo il fior di bufala, che è un fior di latte realizzato col latte di bufala - spiega la titolare - e lo zabaione con uovo fresco. Poi riscuotono un certo successo anche i nostri cioccolati monorigine, gusti che si trovano solo qui. Tra i classici il pistacchio è il gusto che va per la maggiore mentre tra gli adulti è amatissimo ricotta fichi e mandorle". Insomma tutti buongustai, non c'è che dire...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Storica gioielleria chiude dopo 73 anni, tre generazioni si sono susseguite dietro al banco

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento