I sindacati di Polizia ricordano gli agenti della Questura di Trieste uccisi in un conflitto a fuoco

Sarà deposta venerdì mattina alle 8.45 una corona di fiori presso la lapide commemorativa dei Caduti della Polizia di Stato della Questura

Le organizzazioni sindacali rappresentative delle forze dell'ordine ricordano Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due poliziotti in servizio alla Questura di Trieste di 34 e 31 anni rimasti uccisi il 4 ottobre scorso  in seguito a un conflitto a fuoco che si è sviliuppato nella sede cittadina della Polizia. Sarà deposta venerdì mattina alle 8.45 una corona di fiori presso la lapide commemorativa dei Caduti della Polizia di Stato della Questura (Corso Garibaldi, 173), seguita da un minuto di silenzio.

"In questi giorni di profondo dolore, desideriamo esprimere così tutta la nostra vicinanza ai familiari dei due giovani colleghi caduti a Trieste nell’adempimento del proprio dovere - affermano Siulp, Sap, Coisp, Siap,  Fsp Pds e Silp Cgil -. Desideriamo altresì esprimere profonda gratitudine verso la cittadinanza tutta per il calore ed il sostegno che in queste ore disperate non ci ha mai fatto mancare. Questo ennesimo sacrificio di eroici servitori dello Stato dimostra che in queste condizioni non si può più lavorare. I Poliziotti hanno bisogno di strumenti idonei e di maggiori tutele". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento