I sindacati di Polizia ricordano gli agenti della Questura di Trieste uccisi in un conflitto a fuoco

Sarà deposta venerdì mattina alle 8.45 una corona di fiori presso la lapide commemorativa dei Caduti della Polizia di Stato della Questura

Le organizzazioni sindacali rappresentative delle forze dell'ordine ricordano Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due poliziotti in servizio alla Questura di Trieste di 34 e 31 anni rimasti uccisi il 4 ottobre scorso  in seguito a un conflitto a fuoco che si è sviliuppato nella sede cittadina della Polizia. Sarà deposta venerdì mattina alle 8.45 una corona di fiori presso la lapide commemorativa dei Caduti della Polizia di Stato della Questura (Corso Garibaldi, 173), seguita da un minuto di silenzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questi giorni di profondo dolore, desideriamo esprimere così tutta la nostra vicinanza ai familiari dei due giovani colleghi caduti a Trieste nell’adempimento del proprio dovere - affermano Siulp, Sap, Coisp, Siap,  Fsp Pds e Silp Cgil -. Desideriamo altresì esprimere profonda gratitudine verso la cittadinanza tutta per il calore ed il sostegno che in queste ore disperate non ci ha mai fatto mancare. Questo ennesimo sacrificio di eroici servitori dello Stato dimostra che in queste condizioni non si può più lavorare. I Poliziotti hanno bisogno di strumenti idonei e di maggiori tutele". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

Torna su
ForlìToday è in caricamento