Il Presidente Napolitano riceverà la laurea honoris causa il 30 gennaio

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano riceverà dall'Alma Mater, il prossimo 30 gennaio, la laurea honoris causa in Relazioni Internazionali e inaugurerà l'Anno Accademico 2011-2012

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano riceverà dall’Alma Mater, il prossimo 30 gennaio, la laurea honoris causa in Relazioni Internazionali e inaugurerà l’Anno Accademico 2011-2012Il riconoscimento, proposto dalla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bologna e dalla Facoltà di Scienze Politiche “R.Ruffilli” sede di Forlì nei rispettivi corsi di laurea magistrale,  gli verrà conferito dal Rettore Ivano Dionigi durante la cerimonia di inaugurazione e il Presidente terrà una lectio magistralis.

Il Rettore esprime grande soddisfazione e riconoscenza a nome di tutta la comunità universitaria. “Sarà l'occasione – commenta – per onorare l'altissimo profilo, nazionale e internazionale, politico e istituzionale del nostro Presidente e riconoscere il suo impegno culturale, civile e morale e la sua costante ed efficace attenzione e vicinanza alla causa della ricerca, della formazione e del futuro dei giovani del nostro Paese. E sarà anche l'occasione per dire al Presidente che l'università può e deve svolgere un ruolo da protagonista per concorrere al superamento del difficile momento attuale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento