Il primo corso di chirurgia robotica per i medici dell'Ausl Romagna si terrà a Forlì

Da anni infatti l'ospedale di Forlì è un riferimento internazionale per la chirurgia robotica. Il robot "Da Vinci", acquisito nel 2012, è utilizzato da ben 7 unità operative

Partirà mercoledì, all’ospedale di Forlì, il primo corso di base di chirurgia robotica rivolto ai chirurghi dell’Ausl Romagna di cui è responsabile scientifico il dottor Alberto Zaccaroni. Il corso avrà durata di una settimana e si terrà nell'aula magna del polo didattico al Padiglione Valsalva Ospedale Morgagni.

“La Direzione Generale  - spiega il dottor Alberto Zaccaroni - riconoscendo la grande esperienza dei chirurghi dell’ospedale forlivese, ha fortemente voluto questa iniziativa formativa, sia per estendere l’uso della piattaforma robotica di Forlì a  tutti i chirurghi dell’Ausl che per permettere a tutti i  pazienti romagnoli di usufruire di questa tecnologia in dotazione al nosocomio forlivese. L’intenzione è di formare team robotici completi di medici e infermieri in grado di operare in tutte le discipline. Un’esperienza unica”

Il primo robot, donato all’ospedale “Morgagni Pierantoni” di Forlì dalla Fondazione Cassa dei Risparmi  di Forlì,  entrò in funzione nel febbraio 2007. L’ultimo robot, acquisito nel 2012, è utilizzato da ben sette unità operative dell’Ospedale di Forlì.

Il primo robot venne impiegato a Forlì dal 2007 al 2012 in ben 608 interventi con tecnica robotica, mentre il secondo è stato utilizzato per circa 1000  operazioni. “Tale tecnologia – spiega il dottor Alberto Zaccaroni - ha ampliato i confini della chirurgia mini-invasiva, garantendo interventi meno impattanti e quindi con un migliore decorso post operatorio. I chirurghi forlivesi hanno prestato la loro  esperienza robotica in vari paesi del mondo e molti team internazionali sono venuti  e vengono a Forlì  per imparare tecniche e procedure, in alcuni casi perfezionate e inventate proprio nella realtà forlivese”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine del Corso, il chirurgo partecipante dovrà essere in grado di gestire ed utilizzare il Robot in chirurgia mini-invasiva. Il Corso di chirurgia robotica si rivolge a chirurghi esperti nella chirurgia laparoscopica di base che desiderino utilizzare la tecnologia robotica in chirurgia mini-invasiva.
In particolare si rivolge a: Medici chirurghi dell’Ausl-Romagna specializzati in chirurgia generale, urologia, chirurgia toracica, otorinolaringoiatria, ginecologia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

Torna su
ForlìToday è in caricamento