Il terremoto fa paura. Egidi: "L'ospedale non andava evacuato"

Il terremoto continua a fare paura. Erano in centinaia, lunedì sera, in piazzale Karl Marx per ascoltare il punto degli esperti.A tranquillizzare la popolazione il direttore dell'Agenzia regionale Protezione civile, Demetrio Egidi.

Il terremoto continua a fare paura. Erano in centinaia, lunedì sera, in piazzale Karl Marx per ascoltare il punto degli esperti. A tranquillizzare la popolazione il direttore dell’Agenzia regionale Protezione civile, Demetrio Egidi. “Questo territorio amplifica il terremoto, non possono esserci effetti pericolosi, in questa che è una zona sismica 2”. Egidi sposta l’attenzione sui comportamenti adeguati, “l’ospedale non andava assolutamente evacuato”.


Questo il parere dell’esperto, che precisa anche come la durata dello sciame sismico non sia prevedibile. Al tavolo con lui il prefetto, Angelo Trovato, il sindaco, Flavio Foietta, rappresentanti dei Comuni, della Provincia, il presidente di Romagna Acque, Ariana Bocchini. Tanti gli interventi, tra cui quello di Jader Di Tante, ex docente di scienze naturali, che chiede l’aumento di fondi per l’adeguamento sismico, accusando di avere sottovalutato il pericolo. Niente panico ma mantenere i livelli di attenzione, questa la conclusione di Egidi.   
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio nella zona industriale, un nuvolone nero altissimo preoccupa i forlivesi

  • La vita ai tempi del Coronavirus - Una dipendente di un market spiega tutti i comportamenti sbagliati dei clienti

  • Il coronavirus continua ad uccidere nel Forlivese. Quasi mille contagiati in provincia

  • Coronavirus, nuova impennata di casi in provincia: +95 in 24 ore. E Forlì registra un'altra vittima

  • Coronavirus, martedì drammatico: dieci morti in provincia in 24 ore, 5 a Forlì

  • Coronavirus, superati i mille contagiati in provincia: altri due decessi nel Forlivese. Crescono i guariti

Torna su
ForlìToday è in caricamento