Affiora dagli archivi l'immagine della posa della prima pietra di Montepaolo

Un documento di grande interesse storico. È stata trovata, infatti, una rarissima cartolina della posa della prima pietra per la costruzione della chiesa dedicata a Sant'Antonio di Padova.

A poche ore dalla chiusura prevista per domenica, la mostra fotografica allestita presso l'Oratorio di Sant'Antonio a Dovadola: "Montepaolo ieri... e oggi" di Pietro Solmona e Paolo Pretolani, si è arricchita di un documento di grande interesse storico. È stata trovata, infatti, una rarissima cartolina della posa della prima pietra per la costruzione della chiesa dedicata a Sant'Antonio di Padova.

 Nell'immagine, che risale al 1908, si riconoscono l'allora vescovo di Forlì Raimondo Jaffei e frate Teofilo Mengoni, promotore dell'edificazione del luogo di preghiera. "La fotografia, precisa il sindaco di Dovadola, fornisce ulteriore valore all'esposizione che sta registrando un ottimo successo di pubblico".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Unieuro 2.015, le prime parole del gaucho Nicola: "E' una grande sfida"

  • Sport

    Unieuro 2.015, il presidente dà la scossa: "Dobbiamo ripartire con nuovi stimoli"

  • Cronaca

    Feti di cane tra i rifiuti abbandonati, denunciato un veterinario

  • Cronaca

    Souvenir della guerra, in poche ore riaffiorano due ordigni inesplosi

I più letti della settimana

  • "A ne sò": la risposta simpatica di Filippo conquista Flavio Insinna e gli studi de "L'Eredità"

  • Smantellato un giro di prostituzione cinese da 20mila euro al mese, i soldi arrivavano ad Hong Kong

  • Violento tamponamento sulla Bidentina, due feriti: interviene anche l'elimedica

  • Rocambolesco schianto alle porte di Meldola: un'auto si ribalta, l'altra finisce nel fosso

  • "Piedoni" dell'acceleratore sull'attenti: stanno per fare il loro debutto i Velo Ok di ultima generazione

  • Furti nelle abitazioni, le indagini portano in un covo: trovata refurtiva per 38mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento