E' la prima in Emilia Romagna: inaugurata la Fumettoteca Alessandro Callegati "Calle"

La cerimonia si è svolta alla presenza tra gli altri dell'assessore allo Sport, Sara Samorì

Al di la delle più rosee aspettative, centinaia e centinai di presenze, formato da un pubblico proveniente anche dal ravennate e il riminese, oltre che anche dall'Emilia hanno fatto visita sabato alla Fumettoteca intitolata ad Alessandro Callegati "Calle". La cerimonia si è svolta alla presenza dell'assessore allo Sport, Sara Samorì, un referente del Comitato di Quartiere Ca'Ossi e oltre ai due grandi autori Davide Fabbri e Marco Verni. Presenti anche tanti fumettisti di fama come Onofrio Catacchio, Guglielmo Signora e altri. "L’inaugurazione - spiega il direttore Gianluca Umiliacchi - è stata anche l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione del progetto, a partire dalla madre di Alessandro, la signora Giordana, le sue cugine, i tanti amici di Alessandro fra i quali i grandi fumettisti forlivesi, la disponibilità di Giulio Marabini, il Comitato di Quartiere Ca'Ossi, e i componenti dello Staff Fumettoteca".
 
La Fumettoteca, la prima in Emilia Romagna, che si trova al Centro Nazionale Studi Fanzine - Fanzinoteca d'Italia 0.2, via Curiel, 51, spiega Umiliacchi, "si propone come una nuova realtà e innovativi servizi che si possono affermare al passo con i tempi e non solo tanto per dire! Successo e interesse anche per la Mostra di tavole originali dal titolo “Fumetto”, che propone 12 autori locali e nazionali, Fabbri, Signora, Verni, Babini, Cimpellin, Muñoz, Reviati, Costantini, Cossi, Montorio, Maximilian Capa e lo stesso Callegati, che sarà prolungata anche per tutto il mese di marzo, aperta ad orari pubblici o su prenotazione. Il nutrito calendario di eventi che la Fumettoteca ha previsto per il 2019, vede già in cantiere per i prossimi mesi una personale di Alessandro Callegati "Calle", una Personale di Leo Cimpellin, una Collettiva di "Matite Ribelli" e tante altre interessanti iniziative".

Nell'incontro sono stati definiti ed approfonditi i primi numeri di questa realtà, dati rintracciabili sul sito online, numeri ben consistenti e in costante accrescimento: 6.705 donazioni ricevute in esponenziale aumento, e nel sito si può visionare la lista nominativa, 1470 eventi generali, rivolti al mondo fumettistico con riscontro a tutto ciò che porta a 44.402 presenze, partecipazioni e pubblico. "La Fumettoteca accetta donazioni di fumetti, di qualsiasi tipo, contenuto, formato e condizione, e proprio il giorno dopo dell'inaugurazione abbiamo già in sede una donazione di alcune centinaia di fumetti - afferma Umiliacchi -. Positivo il riscontro anche da parte delle Case Editrici interpellate, la Astorina, che pubblica del 1962 Diabolik, ha donato oltre 100 volumi cartonati "Nero su Nero" e è al vaglio altre possibili collezioni da donare alla Fumettoteca. Per donarci fumetti è sufficiente contattarci per poi accordarci, tutto qui. Dall’inizio dell’anno la Fumettoteca Alessandro Callegati "Calle", è già attiva e operativa con proposte, eventi e iniziative, oltre a seguire e supportare giovani desiderosi di instradarsi lungo il percorso fumettistico". La “Biblioteca dei fumetti” è disponibile per tutti gli interessati previo accordo. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni fumettoteca@fanzineitaliane.it - www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

Torna su
ForlìToday è in caricamento