Imbrattato dai vandali e restaurato dagli studenti: inaugura il murale di viale Roma

Il primo momento è in programma sabato alle 9,30 nel salone comunale, dove sarà presentato il progetto

Si presenta alla città il restaurato murales di viale Roma, realizzato da esuli cileni negli anni '70. Il primo momento è in programma sabato alle 9,30 nel salone comunale, dove sarà presentato il progetto. Interverranno Claudio Angelini (Città di Ebla/Ipercorpo 2017), Alessandra Righini (Liceo Artistico Musicale Statale) e l'artista e muralista Mono Carrasco. Ci saranno anche le testimonianze di Ottorino Bartolini, Ildo Cappelli, dei familiari di Nazario Sauro Bargossi e di Nancy Inostroza. Concluderà l'incontro l'assessore alla cultura, Elisa Giovannetti.

GUARDA IL VIDEO: I LAVORI DI RESTAURO

Alle 12 ci sarà in viale Roma la presentazione dell'opera alla presenza del sindaco Davide Drei, con lo scoprimento della targa realizzata in occasione del recupero. Il restauro, curato dagli studenti della 4B e 4D della sezione Arti figurative e restauro del liceo artistico e musicale di Forlì sotto la coordinazione Jole Zaccarelli, Giulia Moretti e Alessandra Righini, è stato fatto con colori acrilici sul quale verrà stesa una vernice protettiva trasparente.

Tutti conoscono il grande murale di viale Roma (22 metri di lunghezza per 2,5 di altezza), che racconta il golpe del 1973 in Cile, quando la dittatura di Augusto Pinochet fece cadere il governo di Salvador Allende, eppure per abitudine non se ne coglie il deperimento, gli atti di vandalismo di cui ha sofferto e lo scadimento dell’area circostante. Il progetto, molto più ampio, era composto da 5 diversi murales (la maggior parte praticamente distrutti) realizzati in via Minardi, nei corridoi dell’Itis in viale della Libertà, in viale Manzoni e in via Andrea Costa.