Incendio nella zona industriale, un nuvolone nero altissimo preoccupa i forlivesi

Sono le conseguenze di un incendio scoppiato nella zona industriale. Tanta la preoccupazione dei cittadini forlivesi

Una vasta nuvola di fumo nero si è alzata in cielo nella tarda mattinata di giovedì. E' la conseguenza di un vasto incendio scoppiato nella zona industriale. A prendere fuoco è stata l'azienda Alpe di via Augusto Righi, che opera nel settore delle resine e dell'imbottito. Tanta la preoccupazione dei cittadini forlivesi, chiusi in casa per le norme anti-coronavirus, nel notare la colonna elevarsi in quota e spingersi verso il centro abitato. Il nuvolone nero ha oscurato il cielo, con effetto eclissi nel quartiere Coriano.

Subito si sono attivati i Vigili del Fuoco, raggiunto da numerose chiamate al 115. Il personale del comando provinciale di viale Roma si è mobilitato con due squadre ed una botte da 25mila litri, altri mezzi, tra cui l'autoscala. Un'altra squadra è arrivata anche da Cesena con un'altra botte. Il rogo è stato spento anche con getti di schiuma. Presente anche un'ambulanza del 118, ma fortunatamente non ci sono feriti o intossicati, ed i Carabinieri di Ronco e della Sezione Operativa. E' l'Arma che segue le indagini per chiarire le cause che hanno innescato il rogo.

VIDEO - I pompieri tra le lingue di fuoco
VIDEO - La distruzione lasciata dalle fiamme

L'azienda, secondo le norme per il contenimento del coronavirus, non rientrava tra le attività "necessarie" per l'apertura ed era chiusa. Secondo i primi accertamenti le lingue di fuoco si sarebbero originate accidentalmente, a quanto pare, ma è tutt'ora in fase di ricostruzione, dall'esterno del capannone, espandendosi rapidamente in pochi minuti per la presenza del materiale che si trovava accatastato all'interno. Ingenti i danni: la struttura è andata completamente distrutta. Ma il calore sprigionato dall'incendio ha danneggiato anche un altro capannone della stessa azienda.

VIDEO - La colonna di fumo nero nei video dei lettori

L'inferno di fuoco che ha avvolto in pochi minuti il capannone ha completamente distrutto il materiale che si trovava contenuto all'interno e la copertura. La nuvola di fumo è stata visibile a decine e decine di chilometri di distanza, da Faenza e Cesena. Per verificare la qualità dell'aria è intervenuto il personale dell'Arpae. L'Alpe, si legge in una presentazione web, "è una subfornitore, creata nel 2005 , che opera nel settore resine. E' presente anche nei settori gommaspugna e schiume sintetiche e poliuretano espanso".

vigili-fuoco-incendio-alpe-2-aprile-2020-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

incendio-alpe-srl-2-aprile-2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Coronavirus, nel forlivese un nuovo caso ma nessun decesso

Torna su
ForlìToday è in caricamento