Famiglia distrutta nell'incidente: fissati i funerali di papà Walter e dei figli Federica e Roberto

Il pubblico ministero ha dato il nulla osta per le esequie, che si terranno ad Alfonsine

Sono stati fissati per giovedì i funerali di Walter Cembali e dei figli Federica e Roberto, deceduti sabato scorso in un tragico scontro frontale contro un trattore sulla Reale a Glorie di Mezzano. Il pubblico ministero ha dato il nulla osta per le esequie, che si terranno ad Alfonsine, città d'origine di Walter Cembali, nella chiesa di Santa Maria di Alfonsine. Le salme dei defunti saranno esposte da mercoledì pomeriggio alle 16 alla camera mortuaria dell'ospedale di Lugo. Giovedì la partenza dalla camera mortuaria è prevista alle 15, mentre alle 15.30 amici e parenti potranno dare l'ultimo saluto alle vittime.

Il dramma si è consumato sabato scorso, intorno alle 15. L'auto sulla quale viaggiavano, una "Fiat Punto", si è scontrata frontalmente contro un trattore con agganciato un rimorchio carico di erba medica, il cui conducente non ha potuto nulla per evitare l'impatto. Al volante dell'auto si trovava Walter Cembali, 72 anni, in compagnia dei figli Roberto e Federica rispettivamente di 32 (compiuti il 7 gennaio scorso) e 33 anni (avrebbe festeggiato il 34esimo compleanno il 16 luglio). Il padre era residente ad Alfonsine, mentre i due giovani a Forlì.

La vettura stava percorrendo l'arteria in direzione Ferrara, quando improvvisamente, forse a causa di un malore del conducente, avrebbe scartato a sinistra invadendo la corsia opposta. In quel momento stava sopraggiungendo un trattore agricolo di grosse dimensioni, un "John Deere", che stava trasportando un rimorchio carico di erba medica. Tutto si è consumato troppo velocemente per consentire al conducente del "bisonte", un alfonsinese di 27 anni, una manovra per evitare il sinistro.

Lo scontro è stato violentissimo e l'auto è rimasta incastrata sotto al mezzo agricolo e gli occupanti sono deceduti. Inutile la corsa disperata sul posto dei sanitari del 118, che hanno operato anche con due ambulanze. Illeso, ma sotto shock, il 27enne. Cembali ha insegnato da sempre nella scuola elementare di Cessalto. La moglie del 72enne, Rosaria Maniglia, era anche lei docente. Si era spenta lo scorso gennaio per un male incurabile. Dopo il lutto l'uomo aveva deciso di trasferirsi in Romagna per stare più vicino ai figli. Federica si era laureata Scienze politiche e internazionali diplomatiche e lavorava in un'azienda del Forlivese dopo un'esperienza in Prefettura. Roberto, dopo un trascorso a Rimini, l'aveva raggiunta a Forlì.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento