Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

Sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118 con due ambulanze, due auto mediche ed elicottero dei soccorsi. Per il ciclista però, nonostante i tentativi di rianimazione, non c'è stato nulla da fare

Dramma sulle strade, l'ennesimo. Un tragico incidente si è verificato infatti sulla via Emilia tra Forlì e Faenza, all'altezza di Cosina già in territorio faentino. Intorno alle 10.30 di giovedì mattina un ciclista, forlivese di 67 anni, che stava percorrendo la via Emilia da Faenza verso Forlì in sella alla sua bicicletta, giunto all'intersezione con via Carbonara e via Corleto è stato colpito da un'Audi Q5 che viaggiava nella stessa direzione, condotta da un uomo di 61 anni faentino, che forse a causa di un malore avrebbe sbandato colpendo il ciclista e facendolo sbalzare a lato della strada. L'automobilista ha poi proseguito la corsa, incosciente, per alcune centinaia di metri, impattando contro il guard-rail presente ad un incrocio e perdendo una ruota.

Sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118 con due ambulanze, due auto mediche ed elicottero dei soccorsi. Per il ciclista però, nonostante i tentativi di rianimazione, non c'è stato nulla da fare. L'uomo è morto sul colpo nel violento impatto. L'automobilista, invece, è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Bufalini di Cesena con codice di massima gravità, le sue condizioni sono ritenute molto serie. Sul posto per i rilievi di legge e la gestione del traffico i Carabinieri di Borgo Tuliero della compagnia di Faenza. La via Emilia è stata gestita a senso unico alternato, creando alcune file di veicoli.

Foto Massimo Argnani

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Altro che ottobre, è "l'82 agosto": continua il caldo anomalo. E l'inverno potrebbe essere mite e avaro di piogge

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Storica gioielleria chiude dopo 73 anni, tre generazioni si sono susseguite dietro al banco

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Unione, con l'uscita di Forlì quasi tutti i Comuni non avranno neanche un vigile a disposizione

Torna su
ForlìToday è in caricamento