Si schianta contro un palo della luce e resta ferito: era ubriaco

Era annebbiato dai fumi dell'alcol il conducente di una "Volvo" rimasto ferito nella nottata tra sabato e domenica in un incidente in via Plauto

FOTO DI REPERTORIO

Ha perso il controllo dell'auto, finendo contro un palo della luce. Era annebbiato dai fumi dell'alcol il conducente di una "Volvo" rimasto ferito nella nottata tra sabato e domenica in un incidente in via Plauto. Lo schianto, rilevato dagli agenti della Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna, si è verificato poco prima delle 00.30. L'automobilista, un romeno di 25 anni, residente a Forlì, ha fatto tutto da solo, sbattendo contro l'ostacolo fisso. Nell'impatto ha riportato un trauma facciale. Sottoposto agli accertamenti del caso, è risultato positivo all'alcol con un tasso di 1,74 grammi per litro. Per questo motivo, oltre alle varie sanzioni amministrative, è stato denunciato a piede libero per guida in stato d'ebrezza, oltre al ritiro della patente. Non si è proceduto al sequestro del mezzo, che scatta quando il tasso è tre volte superiore al limite di 0,50 grammi per litro, poichè non di sua proprietà. La nottata precedente sempre la Polizia Locale aveva provveduto a denunciare un 22enne recidivo.

(FOTO DI REPERTORIO)

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento