L'Artigianferro di Galeata entra tra le aziende cardio protette

L'azienda di Galeata ha installato il defibrillatore semi-automatico e ha provveduto a fare il corso blsd

Anche l’Azienda Artigianferro di Galeata si è cardio protetta in quanto ha aderito al progetto del Poliambulatorio Medoc "Romagna cardio protetta” installando al suo interno un defibrillatore semi-automatico e ha eseguito il corso blsd necessario per essere abilitati all’utilizzo dello strumento. L’Artigianferro di Galeata, azienda che fa parte della Società della Cangialeoni Group e che opera nel settore metalmeccanico sin dal 1978 (specializzata nella produzione di componentistica metallica di serie) ha un ’attività produttiva rivolta ad importanti realtà aziendali nazionali ed estere operanti nel settore metalmeccanico e ad oggi ha raggiunto elevati standard qualitativi. Il defibrillatore è stato consegnato da Susanna Schiavone, responsabile del progetto “ Romagna cardio protetta” alla signora Laura Cangialeoni, rappresentante della direzione dell’azienda Artigianferro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente sulla Bidentina, perde il controllo dello scooter e finisce contro un camion: è grave

    • Incidenti stradali

      Due morti sulla Statale 67, l'odissea di oltre 50 famiglie per uscire di casa

    • Cronaca

      Auto sospetta in A14: a bordo carico di refurtiva per oltre 300mila euro

    • Cronaca

      Dopo anni di richieste, demolita la vecchia cartiera col tetto in eternit

    I più letti della settimana

    • Pedone viene travolto da una moto: due morti nella tragedia

    • Il dramma sul Passo delle Forche, Julia Viellehner lotta per la vita: amputate le gambe

    • Auto si schianta frontalmente contro un camion: una vita spezzata sulla via Emilia

    • L'allenatore nello sconforto: "E' morta", ma Julia Viellehner è ancora ricoverata in coma

    • Chiude il ristorante Quadrifoglio: "Dopo 20 anni sempre di corsa, ora ci riposiamo"

    • Julia Viellehner non ce l'ha fatta: è morta anche la triatleta investita, donati gli organi

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento