Luca Santini nuovo presidente del Parco Foreste Casentinesi

Nei giorni scorsi i sindaci dei 15 Comuni del Parco Foreste Casentinesi hanno trovato accordo unanime sulla scelta di Luca Santini, sindaco di Stia, quale nuovo Presidente del Parco

Nei giorni scorsi i sindaci dei 15 Comuni del Parco Foreste Casentinesi, le Province di Forlì-Cesena e Arezzo e le Regioni Emilia-Romagna e Toscana hanno trovato accordo unanime sulla scelta di Luca Santini, sindaco di Stia, quale nuovo Presidente del Parco.

«Si tratta di una notizia di grande valore perché per la prima volta, e nonostante i difficili tempi di crisi, tutti i territori, indipendentemente dal colore politico delle amministrazioni, hanno fatto una scelta all’unanimità che guarda al futuro – commenta il consigliere regionale PD, Tiziano Alessandrini - e questo grazie anche al lavoro meticoloso e paziente della vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, Simonetta Saliera, che non ha lesinato tempo e impegno in incontri sul territorio per capire i veri bisogni del Parco».

Santini «è un uomo noto per il suo amore verso l’ambiente, la cura reale del territorio, il rispetto e la difesa della natura – continua Alessandrini -. Il suo valore è stato, infatti, elogiato anche da un’associazione ambientalista come il Wwf».

«Per questo, siamo al fianco dei territori che auspicano che il ministero dell’Ambiente proceda alla nomina e rigettiamo le polemiche di chi vorrebbe metterlo all’indice perché di tanto in tanto fa il cacciatore – conclude il consigliere -. Le stesse persone che non hanno mai avuto da dire quando alla guida di parchi italiani vi erano esponenti di associazioni di pescatori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

Torna su
ForlìToday è in caricamento