Lutto nel mondo della sanità, addio all'ex primario Ariele Saragoni. Il ricordo del figlio Luca: "Era una persona molto generosa"

Si è spento all'età di 82 anni Ariele Saragoni, ex primario del reparto di Anatomia, Istologia e Patologia dell’ospedale "Morgagni Pierantoni"

Lutto nel mondo della sanità romagnola. E' morto all'età di 82 anni Ariele Saragoni, ex primario del reparto di Anatomia, Istologia e Patologia dell’ospedale "Morgagni Pierantoni". "E' stato tra i primi primari più giovani - ricorda il figlio Luca, anche lui medico dell'Unità Operativa di Anatomia e Patologia del nosocomio mercuriale -. Aveva 39 anni ed era il 1977. La lunghissima carriera si è conclusa il 31 marzo del 2005 a 67 anni".

Dal giorno della pensione ha scelto di interrompere l'attività clinica e di consulenza, ma la passione per la medicina non si è mai spenta. "Scambiavamo opinioni ed idee anche negli ultimi giorni - confessa Luca Saragoni -. Non solo mi ha dato tanti consigli, ma mi ha trasmesso l'importanza dell'onestà intellettuale. Era una persona molto generosa, che ha fatto il suo mestiere secondo un'etica ben precisa. Ed io ho fatto tesoro dei suoi insegnamenti".

Ariele Saragoni, prosegue il figlio Luca, "si rammaricava dei tempi cambiati. Quando iniziò la sua carriera gli anni erano meno buii ed i primari avevano la possibilità di incidere nelle decisioni". Negli ultimi giorni vissuti in casa seguiva con attenzione l'evoluzione dell'emergenza sanitaria causato dal nuovo coronavirus: "Era affranto, perchè sapeva che non sarebbe stata una cosa breve. Si preoccupava per le persone impegnate in ospedale, per suo nipote Francesco e per la sua famiglia". Il cuore dell'82enne si è spento domenica mattina. L'ultimo saluto si svolgerà martedì, secondo le disposizioni ministeriali per contenere la diffusione del virus.

"Sentimenti di cordoglio e vicinanza ai familiari, ai colleghi e agli amici" sono stati espressi dal sindaco Gian Luca Zattini: "In questo triste momento ritengo doveroso ricordarne l’alta professionalità, il carattere deciso e il grande impegno profuso costantemente al servizio della comunità romagnola in campo medico e sanitario. Mi faccio interprete della stima e dell'affetto nei confronti del Dottor Ariele Saragoni rivolgendo un affettuoso abbraccio alla moglie Paola e al figlio Luca, autorevole medico patologo esperto mondiale di tumore allo stomaco".

Nella foto in basso Luca Saragoni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

luca-saragoni-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Il bonus per le bici svuota i magazzini, finalmente un sorriso per una categoria: "Rientriamo delle perdite"

Torna su
ForlìToday è in caricamento