Magistrati a confronto, incontro pubblico alla Fondazione

Qual è l'attività del Pubblico Ministero nel nostro ordinamento? Egli deve essere un paladino della verità o può limitarsi ad assumere il ruolo di mero accusatore?

Qual è l’attività del Pubblico Ministero nel nostro ordinamento? Egli deve essere un paladino della verità o può limitarsi ad assumere il ruolo di mero accusatore? Deve essere reinterpretato il suo ruolo? E’ questo un problema solo giuridico oppure è divenuta un’esigenza sociale? Intorno a tali quesiti si svolgerà il dibattito pubblico “Il P.M. e la presunzione d’innocenza (articolo 358 del codice penale e attività del pubblico ministero tra opposte esigenze di tutela)” in programma martedì prossimo alla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì (Corso Garibaldi 45, Forlì), dalle ore 15 alle ore 18. Relatori l’avvocato Libero Mancuso, già magistrato penale presso la Corte d’Appello di Bologna, Enrico Cieri, sostituto procuratore della Repubblica al Tribunale di Bologna e il Dott. Domenico Pasquariello, consigliere alla Corte d’Appello di Bologna  L’iniziativa è curata da Formula Servizi Soc.Coop. e dall’associazione “Officina Giuridica”, con il patrocinio della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento