Non c'è due senza tre: le specialità di Meris conquistano la "Prova del cuoco"

L'avventura della predappiese è iniziata per puro caso, col sostegno delle figlie Martina e Pamela e del marito Gigi

Foto tratta dalla pagina Facebook di Meris

Non c'è due senza tre. Meris Spadaccini, l’azdora di San Savino che sta partecipando alla trasmissione televisiva "La prova del cuoco" di Antonella Clerici, vede i quarti di finale della "gara dei cuochi", la sfida che il 2 giugno decreterà il vincitore di un premio da 30mila euro. Giovedì l'operatrice socio-sanitaria romagnola ha firmato il terzo punto vincente, lasciando ancora a zero la piemontese Ilaria Mello. Nei giorni precedenti Meris era stata affiancata prima dallo chef Natale Giunta e quindi dal cuoco Gilberto Rossi.

L'avventura della predappiese è iniziata per puro caso, col sostegno delle figlie Martina e Pamela e del marito Gigi. E così, dopo il provino a Bologna, è arrivata negli studi Rai di Cinecittà. E su settanta concorrenti che si sono affrontati tra i fornelli, Meris è arrivata tra i primi otto. E la sua travolgente simpatia ha conquistato milioni di spettatori. E tutta la Romagna sta tifando per lei, come si evince dal boom di messaggi sulla pagina personale di Facebook. Ed ora il cammino inarrestabile a suon di prelibatezze, che siano strozzapreti, tagliatelle o piadina romagnola, la sta conducendo verso una finale: da sogno a realtà. Sempre con le mani in pasta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

Torna su
ForlìToday è in caricamento