Realizzano un'innovazione in campo odontotecnico: premiati due studenti del "Ruffilli"

I due alunni hanno realizzato un dispositivo ortodontico chiamato "placca di Schwarz"

La fine dell’anno scolastico regala una sorpresa all’Istituto Professionale “Ruffilli”. Due alunni del quinto anno ad indirizzo Odontotecnico, Michael Bandolin e Penelope Sgarallino, si sono qualificati rispettivamente al primo e terzo posto al premio nazionale della Scuola di specializzazione in tecnica ortodontica diretta dal professor Daniele Francioli.

I due alunni, seguiti e consigliati dal professor Giovanni Perfetti, docente di Esercitazione di laboratorio odontotecnico all’Istituto Professionale “Ruffilli”, hanno realizzato un dispositivo ortodontico chiamato "placca di Schwarz".

Questo premio è il meritato riconoscimento dell’attenzione e dell’impegno che da anni l’Istituto, diretto dal dirigente scolastico, professor Marco Molinelli, ha nel mantenere elevati livelli formativi grazie all’interazione  con i laboratori odontotecnici del territorio e con con le associazioni di settore Antlo, Cna e Confartigianato.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Tempo di pagelle per gli studenti del "Liceo Classico": oltre 300 i bravissimi con la media superiore all'8

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento