Falci e forconi, ecco come veniva raccolto il grano a mano: le foto della mietitura antica

La raccolta avveniva con falci e forconi e richiedeva anche diverse settimane di lavoro, con i contadini che trascorrevano interminabili giornate a falciare con la schiena curva sotto il sole cocente

Foto di Albano Venturini

Quella di oggi, ormai meccanizzata, è più comoda e meno faticosa, ma anche meno affascinante di quella che una volta si faceva a mano. A Cusercoli è stata rievocata la mietitura a mano, a testimoniare una vita di fatiche e di precarietà, ma anche di gioie e cose semplici. La raccolta avveniva con falci e forconi e richiedeva anche diverse settimane di lavoro, con i contadini che trascorrevano interminabili giornate a falciare con la schiena curva sotto il sole cocente. Una tradizione di sudore e di fatica, che però è ancora oggi ricordata come uno dei momenti più significativi e gratificanti della vita rurale, perché quel prezioso raccolto significava pane e sostentamento per un anno intero, benessere e serenità. Alla fine dei lavori si festeggiava con giochi e balli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento