Minacce di morte dentro un supermercato: serata 'agitata' in viale Vittorio Veneto

Venerdì sera "agitato" nei pressi del Supermercato Lidl di viale Vittorio Veneto

Venerdì sera "agitato" nei pressi del Supermercato Lidl di viale Vittorio Veneto. I Carabinieri di Forlì sono dovuti intervenire intorno alle 20.15, su richiesta di un addetto del negozio, in quanto all'interno vi era un 33enne del Burkina Faso e residente a Forlì che in forte stato di agitazione psicofisica senza alcun apparente motivo, proferiva minacce di morte nei confronti di tutti gli avventori presenti nel negozio. 

I militari giunti sul posto, hanno notato all’interno del supermercato l’uomo che urlava frasi sconnesse anche in lingua straniera, per cui con fatica, sono riusciti a condurlo fuori dal negozio, dove il ragazzo è andato nuovamente in escandescenza. Sul posto è arrivato anche il cugino del 33enne che ha avvertito i Carabinieri di come l'uomo soffrisse di problemi psichici. A quel punto i militari, con l'aiuto del cugino, sono riusciti a immobilizzarlo prima che potesse nuocere agli altri e a sé stesso. Lo hanno bloccato a terra sino all’arrivo del personale del 118 che ha provveduto a sedarlo e a condurlo presso il locale pronto soccorso per le cure del caso. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
ForlìToday è in caricamento