Moschea di via Fabbretti, il comitato: "Silenzio di due candidati sindaco su questo problema"

Silenzio di due candidati su cinque sulle problematiche della moschea di via Fabbretti. Lo rileva in una nota il comitato dei residenti della via e del Foro Boario

Silenzio di due candidati su cinque sulle problematiche della moschea di via Fabbretti. Lo rileva in una nota il comitato dei residenti della via e del Foro Boario che chiede il blocco delle attività nella struttura in cui si svolgono le preghiere ed altre attività sociali della comunità islamica forlivese. Spiega la nota: “Il Comitato di via Fabbretti-Foro Boario aveva richiesto ai candidati a sindaco di Forlì un pronunciamento sulla intenzione di intervenire per risolvere in Via Fabbretti i noti problemi di vivibilità, viabilità, quiete, coesione sociale nascenti dal centro islamico, oggi ancora operativo nonostante il contrario provvedimento regionale intervenuto. Era una richiesta di attenzione su un problema concreto ed attuale della città, più volte negli anni oggetto di cronaca”.

Tira le somme il comitato: “Il candidato sindaco Gian Luca Zattini ha ascoltato le istanze del comitato cittadino, ha inserito uno specifico punto nel suo programma e ha dichiarato la volontà di porre fine alle suddette problematiche, al pari della coalizione che lo sostiene. Il candidato sindaco Daniele Vergini nella sua attività di Consigliere comunale è intervenuto sul tema sollecitando chi di dovere. Il candidato Giorgio Calderoni, in un passaggio durante il comizio in Piazza Saffi, a proposito di Via Fabbretti ha richiamato il rispetto delle regole: dichiarazione sovrapponibile a quelle tante volte rese dall'uscente assessore Raoul Mosconi, a seguito delle quali la situazione e le problematiche in Via Fabbretti sono rimaste le stesse, ora come nei cinque anni passati. Ad oggi resta il silenzio degli altri candidati, silenzio che si pone tristemente nel solco tracciato dal sindaco uscente”, conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

Torna su
ForlìToday è in caricamento