E' il weekend di "Animali in Fiera": c'è anche la mostra internazionale felina "ForlìinGatto"

Una bella occasione per passare un weekend alla scoperta di animali di ogni tipo: da quelli più rari ed esotici a quelli che ritroviamo nelle fattorie romagnole, sino naturalmente a cani, gatti, cavalli e tutte le specie d’affezione

Animali, che passione. Nasce dall’amore e dalla meraviglia che spontaneamente suscitano in noi la straordinaria varietà di specie che popolano il pianeta, la rassegna fieristica dedicata a tutta la famiglia che permette di immergersi nel fascino di tutte le forme di vita animale. Una manifestazione che si prefigge lo scopo di favorirne una conoscenza non superficiale, essendo da sempre focalizzata su tre principi irrinunciabili: educazione, cura, rispetto. E’ “Animali in Fiera”, la cui nona edizione è in programma questo weekend alla Fiera di Forlì.

Una bella occasione per passare un weekend alla scoperta di animali di ogni tipo: da quelli più rari ed esotici a quelli che ritroviamo nelle fattorie romagnole, sino naturalmente a cani, gatti, cavalli e tutte le specie d’affezione. La rassegna organizzata da Romagna Fiere si svolge sotto l’attento controllo dei servizi veterinari della sanità pubblica e si sviluppa su un’area di 13mila metri quadrati tra mostre, concorsi, conferenze, esibizioni, gare, laboratori didattici per adulti e bambini, percorsi di conoscenza e divertimento, una vasta selezione di accessori, prodotti per l’alimentazione e la toelettatura. “Animali in Fiera” è strutturata in sezioni ed aree tematiche. 

REPTILIUS – TARTARUGHE DAL MONDO – PIANETA ANIMALI - A “Reptilius” si potranno ammirare innumerevoli specie di serpenti, tartarughe, anfibi, sauri, aracnidi, roditori e tartarughe da tutto il mondo grazie a una mostra-mercato curata da “Mini Zoo” con ben 2.000 esemplari terrestri, acquatici, palustri, tutti muniti di scheda di presentazione redatta da veterinari specializzati contenente provenienza, abitudini, caratteristiche e tutto ciò che bisogna conoscere per prendersene cura. Sempre “Mini Zoo” curerà lo spazio Pianeta Animali, un’area dove sarà possibile addentrarsi in un percorso didattico tra animali esotici e insoliti tra rapaci e piccoli mammiferi. Si potranno ammirare: gufi, poiane, falchi, pipistrelli, genette, suricati e quest’anno il focus è tutto sul Sud America la cui straordinaria varietà di specie sarà resa tangibile grazie alla presenza di alcuni meravigliosi Fenicotteri Rosa Cileni e da una coppia di Lama del Perù.

Inoltre il viaggio nel multiforme universo degli insetti si concentrerà sui coleotteri, mentre torna la rassegna dedicata alle coloratissime Carpe Koi. Per loro, uno spazio molto ampio allestito in collaborazione con Koi Haus by Natural Garden che porterà anche tantissimi pesci tropicali. Tornano, poi, la mostra-mercato di minerali e fossili provenienti da tutto il mondo curata da Arvar in collaborazione con Gruppo mineralogico paleontologico cesenate e i laboratori didattici per i più piccoli curati da Cooperativa Sociale Atlantide.

PSITTACUS, IL COLORATISSIMO MONDO DEI VOLATILI ESOTICI  - Il coloratissimo mondo dei volatili esotici ritorna anche quest’anno come evento ormai consolidato: “Psittacus”, lo spazio dedicato alla cinguettante realtà di pappagalli e altri volatili originari di Oceania, Africa e Sud America. Ci saranno cocorite, inseparabili, parrocchetti, amazzoni.  La Mostra Ornitologica è organizzata dall’Associazione Romagnola Canaricoltori in collaboprazione con: Club Italiano Allevatori Agapornis, Club degli Psittacidi e Club Neophema Italia & Australian Grass Parrots. Si svolgeranno mostre specialistiche di Agapornis, Psittaciformi, Neophema e Psephotus. La manifestazione offre l’opportunità di osservare e conoscere esemplari rari e selezionati della coloratissima famiglia dei pappagalli. La mostra è riservata agli esemplari allevati in cattività grazie al paziente lavoro di allevatori appassionati, ormai parte integrante dell’azione di salvaguardia e sopravvivenza di specie minacciate di estinzione. Psittacus, quindi, non solo è gara di bellezza, ma opportunità di crescita sociale e culturale che di anno in anno si conferma vincente. L’edizione 2018 presenterà anche una forma rinnovata di “Mostra Scambio di Fine Estate” evento in collaborazione con FOI (Federazione Ornicoltori Italiana).

AJA ROMAGNOLA E MINI FARM: COME IN UNA GRANDE FATTORIA - Confermata la presenza della grande “Aja Romagnola”, autentico regno dei bambini e scrupolosamente curata da A.R.V.A.R., l’associazione razze e varietà autoctone romagnole che allestirà una grande fattoria tra giochi d’un tempo, laboratori didattici improntati sulla cultura rurale con focus su chiocce, pulcini, conigli e lepri, e animali tutti da vedere: bovini, asini, suini, ovini-caprini, polli e altri avicoli di razza romagnola, conigli, oche, tacchini, pavoni. Sarà presente anche un’ambientazione palustre, che ricreerà uno spaccato delle campagne della nostra regione del tempo che fu: una piccola canapaia romagnola dove sguazzeranno le carpe e verrà spiegato come queste, in modo assolutamente naturale, contribuivano anche all’economia del territorio. A.R.V.A.R. riproporrà anche “Mini Farm”, il Villaggio delle Razze Nane con tanti animali da fattoria presenti per la curiosità non solo dei più piccoli che potranno osservarli da vicino. In fiera verrà ricreata una fattoria in miniatura popolata da famigliole di animali dell’aja delle specie cosiddette “nane”.

I visitatori troveranno box giardino con: maialini, pecorelle, caprette, asini nani e una pulcinaia. Tutti esemplari attentamente accuditi dai veterinari presenti in fiera i quali saranno a disposizione per spiegare ai presenti le peculiarità di queste razze. Torna anche lo spazio allestito dall’Associazione colombofila forlivese con le varietà tipiche del nostro territorio e quello della Federazione italiana allevatori colombi, che darà vita al 2° Campionato regionale delle razze emiliano-romagnole. Immancabili anche l’esposizione nazionale avicola a cura di “Sira” e Mu.Mar. (Museo Macchine Agricole Romagna) con un allestimento di macchine da lavoro d’epoca quali antichi trattori che risalgono sino all’800 e una mostra di Caveje romagole di grandezza e foggia diverse ricostruite fedelmente e artigianalmente seguendo antichi testi, ma anche realizzate liberamente collegandole alle tradizioni della nostra agricoltura e del lavoro nei campi.

SALONE DEL CAVALLO: GRANDI PERFORMANCE E BALLI WESTERN - Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, torna il Salone del Cavallo, al cui interno si potrà vivere il mondo equestre a 360 gradi. Per la quinta edizione, due giorni di dimostrazioni di tutte le discipline, dalla monta maremmana a quella americana, dagli attacchi al salto ostacoli, dal dressage a una rievocazione storica dell’Hunting & Cross Country, sino a  meravigliose esibizioni di alta scuola spagnola con straordinari cavalli andalusi. Per i più piccoli ci saranno il battesimo della sella e la Casa dei Mini Pony, in più si potrà ammirare una selezione di selle d’ogni epoca provenienti dal Museo della Sella di Marradi. A rendere più suggestiva l’atmosfera da far west in cui ci si cala visitando il Salone del Cavallo sarà il gruppo Wild Angels, che farà scatenare il pubblico con esibizioni e stage di ballo country e western in tutte le due giornate.

CANI E GATTI TUTTI DA AMMIRARE - Nelle due giornate di sabato e domenica verranno allestiti due ring dedicati ai migliori amici dell’uomo: i cani. Uno ospiterà le attività ludico didattiche proposte da allevatori del Cane Corso,  progetto collaterale organizzato da Silvia Grilli del Ranch di Pluto a.s.d. Si potrà assistere a dimostrazioni di addestramento di base, socializzazione, attività sportive (agility-obbedienza-walking-dog). Il secondo ring proporrà al pubblico la conoscenza di esemplari di Cane Lupo Italiano e Lupino del Gigante, con l’evento divulgativo “La Tana del Lupo” organizzata da A.R.V.A.R. Si tratta del 1° Raduno Nazionale di queste razze al quale parteciperanno tantissimi esemplari  di cani guidati da esperti allevatori e conduttori per fare conoscere alle persone la corretta gestione del proprio cane lupo all'interno della nostra società e il giusto approccio tra uomo e animale. Assieme ai cani, non potevano mancare i gatti ed ecco che torna “Forlì in Gatto”, esposizione di magnifici esemplari di gatti provenienti da tutto il mondo organizzata da Felinia Eventi. Si sfideranno in prove di bellezza, oltre 250 gatti da concorso del circuito World Cat Federation, per la gioia di tutti gli amanti di questi magnifici animali.

ANIMALI IN FIERA HA UNA FORTE IMPRONTA SOCIALE - Anche quest’anno “Animali in Fiera” sostiene con forza progetti di solidarietà e associazioni che si propongono di diffondere buone cause e buone prassi sia per l’uomo che per i nostri “amici a quattro zampe”. La collaborazione è stata stretta con due realtà quali “CavaRei” e il Quartiere Romiti di Forlì. Romagna Fiere ha effettuato due donazioni, che consentono ad entrambe di proporre i propri lavori nelle due giornate della manifestazione. Grazie al sostegno ricevuto, “CavaRei”, la Onlus forlivese che assiste persone disabili e promuove progetti legati al loro inserimento sociale e lavorativo, ha realizzato per il Salone del Cavallo dei portachiavi in legno in edizione limitata ed esclusiva, stampati in serigrafia con il logo della manifestazione. Un piccolo trofeo che verrà consegnato a tutti i partecipanti e frutto del progetto Lapis, laboratorio di stampa che coinvolge i ragazzi di “CavaRei”.
Romagna Fiere sovvenziona anche il laboratorio approntato dalle arzdore del Quartiere Romiti. Nell’area Self-Service prepareranno con uova freschissime, squisiti tortelli al ragù e burro e salvia da acquistare e consumare direttamente in fiera.

GLI ANIMALI ISPIRANO L’ARTE - Novità assoluta di questa nona edizione è il Salotto Artistico, spazio nel quale alcuni pittori esporranno le proprie opere realizzate ispirandosi a soggetti animali. Una trentina i quadri, raffiguranti cavalli, animali da fattoria e che popolano campagne e colline dell’Appennino Tosco-Romagnolo. Un progetto curato dall’associazione artistico-culturale “Dalle terre di Giotto e dell’Angelico” di Vicchio nel Mugello, paese che ospita la casa del grande pittore, assieme al Museo della Sella di Vincenzo Moffa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    MotoGp, Dovi scivola a due giri dalla fine. Gara e mondiale a Marquez

  • Sport

    La beffa nei minuti finali: il Real Giulianova raggiunge al 94' il Forlì, ma il gol è viziato da un fallo di mano

  • Incidenti stradali

    In moto contro un autobus sulla statale del Muraglione, grave un centauro

  • Casa

    Pannolini e pannoloni, approvata la "tariffa solidale": bidoni da 30 a 240 litri

I più letti della settimana

  • Cambia la manovra antismog: stop ai diesel Euro 3. Per i caminetti nessuna restrizione per uso ricreativo, alimentare e per ristoranti e pizzerie

  • Strade di sangue, una tragedia dietro l'altra: perde la vita un altro ciclista

  • Morte di Cristina, lo schianto mortale è un rebus: indagini sui mezzi sequestrati

  • Tragico scontro con un'auto: muore studente 17enne dell'Istituto Aeronautico

  • La terra continua a muoversi: nuova lieve scossa di terremoto nella notte

  • Folla in Piazza Saffi e chiesa di San Mercuriale gremita per i funerali di Cristina Malandri

Torna su
ForlìToday è in caricamento