McCurry sfonda i 50mila: freddo e pioggia non frenano i visitatori

Gli organizzatori hanno ampliato gli orari di visita per gli ultimi giorni dell'esposizione: da martedì la mostra sarà visitabile dalle 9,30 alle 20, fatta eccezione per la giornata dell'Epifania, quando sarà aperta dalle 10 alle 20

Pioggia e freddo non frenano l'entusiasmo: anche domenica sono stati tantissimi i visitatori che sono accorsi al Museo San Domenico per la mostra di Steve McCurry, aperta fino al 10 gennaio. "Icons and Women" ha attirato in poco più di tre mesi oltre 50mila visitatori. Gli organizzatori hanno ampliato gli orari di visita per gli ultimi giorni dell'esposizione: da martedì la mostra sarà visitabile dalle 9,30 alle 20, fatta eccezione per la giornata dell'Epifania, quando sarà aperta dalle 10 alle 20. Sabato e domenica prossimi Il San Domenico sarà aperto dalle 10 alle 20.

Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”. In ogni scatto di Steve McCurry è racchiuso un complesso universo di esperienze e di emozioni e molte delle sue immagini, a partire dal ritratto di Sharbat Gula, sono diventate delle vere e proprie icone, conosciute in tutto il mondo. 

Il percorso espositivo, curato da Biba Giacchetti, propone un viaggio intorno all’uomo e al nostro tempo, in una inedita declinazione al femminile. Il punto di arrivo è infatti il ritratto della ragazza afgana nel campo profughi di Peshawar, diventato ormai una icona assoluta della fotografia mondiale, ma anche un simbolo della speranza di pace che sembra impossibile in un mondo agitato da guerre ed esodi di massa.

La rassegna comprende oltre 180 foto di vari formati, selezionate da Giacchetti insieme a McCurry ed è completata da una audioguida a disposizione di tutti i visitatori e inclusa nel biglietto, nella quale il grande fotografo racconta in prima persona le sue foto con aneddoti e appassionanti testimonianze. E' disponibile in mostra un ulteriore video dedicato ai suoi viaggi e al suo modo di concepire la fotografia. Un autentico successo, che richiama alla memoria il record di visitatori al San Domenico per la mostra del Canova, quando nel 2009 in cinque mesi attirò circa 151mila persone.

code-san-domenico-beta-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Macchianera
    Macchianera

    Esposizione molto bella, interessante; La gente gradisce e risponde!

  • molto positivo.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Drammatico investimento sui binari, la polizia segue la pista del suicidio

  • Cronaca

    Il Consiglio di stato dà ragione al Comune: riapre l’ufficio postale di Voltre

  • Incidenti stradali

    Troppo alcol in circolo, 42enne si schianta con lo scooter nella rotonda

  • Sport

    Unieuro, inizia il conto alla rovescia per la prima palla a due: quasi 1700 abbonati

I più letti della settimana

  • Investito da un treno e straziato dai convogli successivi: ritrovato un cadavere

  • Di ritorno da un matrimonio si schianta contro un palo sulla Cervese e distrugge l'auto

  • Dopo lo specchietto, quella dello sdraio: tentata truffa al parcheggio dell'ospedale

  • L'ultima corsa: Daniele Casamenti non ce l'ha fatta. Donati gli organi

  • Drammatico investimento sui binari, la polizia segue la pista del suicidio

  • Caduta nello sterrato: l'allenatore dell'Edera Daniele Casamenti in prognosi riservata

Torna su
ForlìToday è in caricamento