Serie di controlli sul centro storico: in un mese 8 multe per i bivacchi e altre 10 per ubriachezza manifesta

L'attività della Polizia Locale, pur con il suo organico all'osso a causa dei recenti pensionamenti, negli ultimi 30 giorni si è concentrato sul centro storico

L'attività della Polizia Locale, pur con il suo organico all'osso a causa dei recenti pensionamenti, negli ultimi 30 giorni si è concentrato sul centro storico, con una serie di risultati operativi.  E' quanto è stato spiegato nel corso della conferenza stampa di presentazione dei 15 nuovi agenti in forza, con contratti a tempo determinato, alla Polizia Locale dell'Unione dei Comuni. Oltre che la denuncia di un negoziante che vendeva alcolici a minorenni e le denunce di  alcuni giovani che nel corso dei controlli non hanno fornito le loro generalità, si contano 58 controlli. Questi hanno portato a 8 sanzioni per la violazione dell'articolo 19 del regolamento di polizia urbana, la vecchia norma comunale del 1964, che impedisce il bivacco, lo stendersi a terra, sui gradini o sulle panchine e nelle aree dei monumenti (50 euro di multa), 10 accertamenti per ubriachezza mmanifesta (depenalizzata in 102 euro di multa). I controlli si sono concentrati specialmente nel chiostro di San Mercuriale, in piazza XX settembre, vicino al San Domenico, in piazza Cavour, piazzetta della Misura e in via Paradiso). In alcune di queste aree, in particolare in piazza XX Settembre, si formano gruppi consistenti di giovani, formati da italiani e stranieri, da maggiorenni e minorenni. Infine da un controllo è seguita una verifica domiciliare che ha portato ad individuare due soggetti irregolari per quanto riguarda il soggiorno in Italia.

VIDEO - Presentati i 15 nuovi agenti: "Saranno in strada, non negli uffici"

“Per quanto riguarda l'ordinanza in vigore contro gli alcolici e il vetro, come avevamo detto, stiamo dedicando questa prima fase all'informazione, in quanto lo scopo non è fare cassa”, spiega il vicesindaco Daniele Mezzacapo. Sull'ordinanza il sindaco Gian Luca Zattini va avanti: “Arrivano ritorni favorevoli dalle famiglie e dagli esperti del Sert, l'alcol è il vero nemico dei nostri giovani. Poi se ci sono da fare dei cambiamenti, li faremo: non mi innamoro di nessun atto. E' chiaro che tirare fuori il discorso delle borracce metalliche è una strumentalizzazione, verificheremo le criticità che saranno indicate dalle forze dell'ordine, che sono poi quelle chiamate ad applicare l'ordinanza”. “Questa strumentalizzazione ha fatto confusione e va contro lo spirito dell'ordinanza, che è per aumentare il decoro urbano e non certo per aumentare il consumo di plastica”, aggiunge Mezzacapo.

Assunti nuovi agenti di polizia locale contro il degrado
Vertice con le associazioni: il centro diventi il "salotto buono"
Vende alcolici a un minore: negoziante del centro denunciato

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Nuova avventura imprenditoriale per il "Big Boss": il re degli hamburger rilancia uno storico ristorante

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Avanza il buio e per la stanchezza perde l'orientamento: disavventura per una cercatrice di funghi

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento