homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Nella calza della Befana tanta neve: fiocchi misti in città, 20 centimetri in Campigna

I fiocchi hanno imbiancato la fascia collinare: intesa la nevicata su Ridracoli e sulle vette della Campigna, dove il manto supera i 20 centimetri.

Nella calza della Befana abbondanti nevicate sui rilievi. La nuova perturbazione è sfociata nell'arrivo d'aria più fredda proveniente dal nord Atlantico, che ha portato fenomeni di acqua mista a neve anche in pianura durante la fase più intensa delle precipitazioni. I fiocchi hanno imbiancato la fascia collinare: intesa la nevicata su Ridracoli e sulle vette della Campigna, dove il manto supera i 20 centimetri. Gli appassionati della dama bianca hanno colto al balzo l'occasione, approfittando della giornata di festa per andare a sciare.

Sulla Statale Tosco Romagnola si è reso necessario l'obbligo di catene montate o pneumatici invernali tra Cavallino/Innesto Ss9 Ter Del Rabbi (chilometro 132,8) e S.Benedetto In Alpe (chilometro 145,1). Nel tratto montano sono caduti circa 3 centimetri. Nessun problema alla circolazione stradale. La Polstrada di Forlì distaccamento di Rocca San Casciano ha vigilato sulla circolazione. Gli operatori di Anas sono intervenuti con i mezzi spazzaneve e spargisale. 

La tendenza è per una graduale attenuazione dei fenomeni. Ma nei prossimi giorni la Romagna sarà bersaglio di altre perturbazioni atlantiche, questa volta accompagnate da aria decisamente mite in quota, che porteranno le temperature su valori superiori alla media del periodo. Da metà mese è attesa una svolta meteorologica: il margine di incertezza è ancora piuttosto elevato, ma i modelli matematici evidenziano la possibilità di una seconda parte di gennaio caratterizzata dal freddo e dalla neve, che colpirebbe gran parte della Penisola.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • una buona notizia che la faccia in montagna o collina dove la puo e deve fare....speriamo non scenda in pianura anche nei prossimi mesi in quanto poi la ripresa della produttività potrebbe frenare anche x qualche giorno e non ce lo si puo permettere

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Osserva e deruba una villa: tradito dal vizio del fumo e dalla gomma da masticare

  • Incidenti stradali

    "Tira dritto" alla rotonda in via Decio Raggi: ferito un uomo di 55 anni - FOTO

  • Cronaca

    Aeroporto, altra doccia fredda: Halcombe annulla l'assemblea attesa da Comune e sindacati

  • Cronaca

    Tentata estorsione sul contratto di 4 lavoratori, dirigenti condannati in tribunale

I più letti della settimana

  • "Tanto possiamo fare quello che vogliamo": romeni ubriachi creano il caos in viale dell'Appennino

  • Maxi-frode fiscale nelle sponsorizzazioni sportive: 4 società nei guai

  • Il bimbo dorme, il padre lo lascia due ore in auto sotto il sole: paura in via Pelacano

  • Camion sorpassa uno scooter che sbanda e vola contro una Punto: due feriti - FOTO

  • Zoo Safari, 'sfida' i leoni aprendo lo sportello dell'auto: aveva due bambini a bordo

  • Strada ristretta per frana, schianto frontale: sessantenne è gravissimo

Torna su
ForlìToday è in caricamento