Sorgerà un nuovo edificio scolastico nell'area del Liceo Scientifico

Un fabbricato di 800 metri quadrati con 9 aule al suo interno verrà costruito grazie ad un fondo stanziato dalla regione all'interno del centro studi "Allende"

Il centro studi "Salvador Allende", che comprende gli istituti superiori liceo scientifico Fulcieri Paolucci de Calboli, l'istituto tecnico commerciale Carlo Matteucci e l'istituto tecnico Alberti/Saffi, godrà dell'ampliamento del proprio spazio dedicato agli studenti grazie ad un finanziamento regionale che garantirà la costruzione di un fabbricato contenente otto aule didattiche e un'aula per gli insegnanti.

Il presidente della provincia, Davide Drei, e il consigliere delegato all'edilizia scolastica del comprensorio forlivese, Gabriele Zelli, rendono noto che un finanziamento di 1.630.000 euro per interventi di edilizia scolastica è stato dato alla nostra provincia dalla regione Emilia-Romagna. “Questo finanziamento – dice Davide Drei, presidente della provincia Forlì-Cesena – ci consente di poter realizzare la prospettiva di ampliamento del centro studi Allende. Si costruirà un fabbricato che consterà di 8 aule per gli studenti e un'aula per gli insegnanti. Questo intervento permetterà di rispondere all'incremento di domande di iscrizioni che, in questi ultimi anni, si sono registrate soprattutto per quanto riguarda il liceo scientifico. Tuttavia lo spazio sarà utilizzabile da tutti e tre gli istituti del comprensorio e, in base alle necessità, le aule verranno destinate alla scuola che lo necessita. Ad oggi, data la grande affluenza di studenti allo Scientifico, è necessario che gli alunni di questa scuola a turno fruiscano di spazi degli altri istituti, privando questi ultimi della possibilità di utilizzare i loro spazi per varie attività”.

Renzo Rivalta, responsabile dei lavori che verranno effettuati nel centro studi spiega: “Il fabbricato verrà ubicato in via Aldo Moro, dove ora sorge l'impianto fotovoltaico, che non verrà smantellato ma verrà migliorato e spostato in un'altra posizione congrua, sempre all'interno del centro studi. L'ingresso principale al fabbricato sarà quello di via Aldo Moro ma sarà comunque raggiungibile da ogni istituto tramite percorsi coperti. L'estensione del plesso sarà di 800 metri quadrati lordi distribuiti su due piani e non vi sarà uno spazio dedicato agli uffici amministrativi in quanto è pensato come un ausilio per l'istituto che ne usufruirà e non una sede distaccata. Sarà inoltre costruito attenendosi alle norme di energia rinnovabile”.

Nel corso del 2016 sono in programma altri lavori per quanto riguarda l'edilizia scolastica: l'adeguamento dell'impianto antincendio nel centro studi Allende è già stato predisposto e partirà a breve, così come la realizzazione del marciapiede nell'istituto aeronautico F. Baracca; la sostituzione dei controsoffitti nel centro studi Allende è invece già in corso. Con ulteriori finanziamenti della regione invece verranno rifatti i tetti degli istituti del centro studi Allende e verrà adeguato l'impianto di sicurezza in tutte le scuole di Forlì.

“Abbiamo scelto di destinare questa somma alla costruzione del fabbricato in quanto il finanziamento non era compatibile con nessun altro progetto di edilizia scolastica: siamo infatti vincolati dalla Regione a destinare la somma ad un intervento unico e nuovo. Sappiamo che le esigenze sono anche altre ed è per questo che continueremo a chiedere finanziamenti di questo tipo. E' importante fare continui interventi di manutenzione ordinaria piuttosto che, come invece purtroppo ci si trova a fare, interventi di manutenzione straordinaria per i quali sono necessarie somme più ingenti. L'anno scorso abbiamo ottenuto 3 miliadi e 200 euro per l'edilizia scolastica: se l'ordine dei finanziamenti rimanesse questo saremmo sicuramente in grado di garantire tutti i lavori necessari.”
La durata dei lavori, una volta concluse le operazioni di progettazione e la gara di appalto, è stimata a un anno; “ragionevolmente nell'arco di due anni – dice Rivalta – dovremo pensare di aver concluso i lavori. Consideriamo che ad aprile cambierà il codice dei contratti, per cui sarà necessario una anno per la progettazione e la gara di appalto e un anno per l'esecuzione dei lavori”.
 

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento