Cambio al vertice alla Questura di Forlì-Cesena: Loretta Bignardi lascia il testimone a Lucio Aprile

Al suo posto arriverà Lucio Aprile, da due anni alla direzione della Questura di Belluno

Loretta Bignardi sarà questore della provincia di Forlì-Cesena fino al primo settembre. Dal giorno successivo ricoprirà lo stesso incarico sempre in Romagna, alla questura di Ravenna. Al suo posto arriverà Lucio Aprile, da due anni alla direzione della Questura di Belluno. Napoletano, laureato in giurisprudenza, Aprile 58 anni è stato il vicario del Questore di Ravenna negli ultimi tre anni, dopo aver diretto diversi uffici nelle questure di Alessandria, Novara, Vigevano, Cagliari e Imperia.

Poliziotto di grande esperienza è stato per 15 anni dirigente di Squadra Mobile, di Commissariato e Polizia Stradale, oltre a svolgere le funzioni di vicario del questore nelle province di Imperia e Ravenna. Nel 2017 è stato promosso al grado di "dirigente superiore" il vicario del questore di Ravenna, incarico ricoperto fino al novembre dello stesso, quando è stato nominato Questore di Belluno. Da settembre il nuovo incarico in Romagna.

Bignardi, 61 anni, era arrivata a Forlì nell'autunno del 2016 dopo aver ricoperto lo stesso incarico a Lodi. E' stata anche dirigente al centro operativo della Direzione Investigativa Antimafia di Torino. Questo il suo curriculum: originaria del Desenzano sul Lago di Garda, laureata in giurisprudenza, coniugata, è entrata in Polizia nel 1988 come vice commissario e nel giugno del 2014 è stata promossa dirigente superiore della Polizia di Stato. Ha iniziato la carriera a Firenze dove, come primo incarico, è stata assegnata alla sezione omicidi e rapine della squadra mobile. Successivamente è stata trasferita alla Criminalpol Toscana.

Ha prestato servizio presso la Direzione Investigativa Antimafia di Roma dal 1997 al 2000, anno in cui è stata trasferita al Centro Operativo Dia di Firenze come responsabile del settore indagini giudiziarie, svolgendo indagini di criminalità di stampo mafioso. Nominata Primo Dirigente nel 2004 è stata poi assegnata al Compartimento della Polizia Postale della Toscana dove l'attività investigativa si è concentrata sui reati e la criminalità informatica. Nel 2006 è stata nominata Dirigente del Centro Operativo della Direzione Investigativa Antimafia di Torino. Prima donna ad assumere questo incarico, ha svolto attività investigative principalmente nel settore preventivo in materia di contrasto alle infiltrazioni mafiose negli appalti delle grandi opere.

Nel 2007 è stata nuovamente trasferita alla Questura di Firenze con l’incarico di Capo di Gabinetto e nel 2010 è stata trasferita a Roma alla Direzione Centrale delle Risorse Umane come direttore della Divisione che si occupa di tutti i Funzionari e gli Ispettori della Polizia di Stato. Tornata a Firenze dal 2012 è stata nominata Vicario del Questore sino al giugno 2014.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

Torna su
ForlìToday è in caricamento