sabato, 19 aprile 10℃

Degrado, nuovo blitz in centro: nel mirino Piazzetta della Misura

Questa volta gli agenti della Squadra Mobile insieme ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno "cinturato" l'area di piazzetta della Misura

Redazione24 maggio 2012
20

Nuovo blitz antidegrado nel centro di Forlì. Questa volta gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Claudio Cagnini, insieme ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, diretti dal capitano Cristiano Marella, hanno “cinturato” l’area di piazzetta della Misura e Novanta Pacifici con transenne. All’operazione, che rientra nell’ambito dell’inchiesta aperta dal sostituto procuratore Alessandro Mancini, hanno preso parte anche i vigili urbani e il personale della Scientifica.

Quest’ultimi hanno provveduto a fotografare scritte sui muri, danneggiamenti e tracce organiche. In particolare, nei pressi dell’accesso alla centrale termica del Comune, sono stati trovati alcuni effetti personali, che appartengono ad un clochard che è deceduto una decina di giorni fa. Nel corso dei controlli, iniziati poco dopo le 8 alla presenza del pm Mancini, sono state identificate anche due persone. Il blitz segue quello dell'11 maggio scorso al chiostro di San Mercuriale. Nei giorni successivi è stato interrogato il sindaco Roberto Balzani, che ha riferito anche in Consiglio Comunale.

Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl in Consiglio Comunale, dopo il blitz, considera "sempre più urgente garantire decoro e sicurezza in piazzetta della Misura, nel chiostro di San Mercuriale e in altre zone del centro storico". Rondoni, inoltre, sottolinea che "il problema per troppo tempo è stato sottovalutato dall’Amministrazione. Lo abbiamo più volte segnalato in Consiglio Comunale. Vanno applicati i regolamenti comunali contro il degrado e il bivacco, rispettate le regole. Forlì deve essere bella, pulita e sicura».

"Il problema presenta aspetti diversi che richiedono risposte differenziate e condivise da più attori: il decoro del cuore della città, come del chiostro che rischia di trasformarsi da “cartolina a latrina” - aggiunge Rondoni -. Lla sicurezza, perché la gente ha sempre più paura a circolare in determinate zone; la tutela dei monumenti che costituiscono il patrimonio di una città che ha scelto in questi anni la cultura per promuoversi; il bisogno sociale di persone senza fissa dimora cui la Pubblica Amministrazione, con la collaborazione di enti, associazioni di volontariato, Caritas, deve dare risposte adeguate».

Annuncio promozionale

Rondoni chiede poi che «nella prossima seduta del Consiglio Comunale, lunedì 4 giugno, il Sindaco dia a questi problemi risposte precise, se le ha, e si discuta subito, senza perdere ulteriore tempo, la mozione Pdl contro il degrado e il bivacco in centro». E, infine, osserva: «Quanti blitz ci vorranno per svegliare chi ha responsabilità e per superare l’inerzia politico amministrativa, che è ormai complice del degrado?».

Centro Storico
degrado

20 Commenti

Feed
  • Avatar di francesca

    francesca Salve...devo essere sincera...a me sta cosa delle ronde e del chiudere degli spazi fa un pò (x non dire molto)paura.Non è vero che quando si fa qualcosa poi non si è mai d'accordo....basterebbe solo un pò di buon senso!!!Se queste persone sono barboni,o cmq persone senza un alloggio,certamente non si risolve il problema chiudendo una zona....xchè loro giustamente dotati di gambe possono spostarsi dove ancora è permesso.
    Quindi ieri abbiamo chiuso S Mercuriale, oggi piazzetta della misura ,e domani???????invece di integrarli,aiutarli,sostenerli come si dovrebbe fare con gli esseri umani no,noi vogliamo solo farli traslocare altrove ,chiudendo oltretutto degli spazi fruibili da tutti e rendendoli non fruibili da nessuno,neanche da noi non barboni...e mettendo anche in difficoltà le attività vicine...
    non credo sia così che si risolvono i problemi....così si spostano solo in un altra zona...finchè non chiuderemo anche quella!!!!

    il 25 maggio del 2012
  • Avatar di SecondoMe

    SecondoMe A me sembra che stiamo degenerando. Quale degrado? dov'è il degrado?? siete mai stati a milano? roma? ma poi..vi siete mai fermati a parlare con quei ragazzi stranieri che stanno al supermercato etnico vicino via Regnoli? e quattro chiacchiere con gli africani in corso diaz patiti di karaoke? una birretta da Komar in corso mazzini? un kebab con Alì in via regnoli? un bicchier di vino con mohammed in piazza saffi? parlate e conoscete chi avete di fronte prima di sparare cazz*** su ronde ecc. Altro che blitz anti degrado e situazione a rischio. Il centro è DI TUTTI. Italiani e non.

    il 25 maggio del 2012
  • Avatar di Oscar

    Oscar Se il problema sono i senza tetto è evidente che non si sono accorti che i senza tetto sono una minoranza poco fastidiosa rispetto ad altra gente che si è appropiata del centro, i senza tetto non fanno paura ma i drogatelli , gli spacciatori, e gli attaccabrige quelli si . La caritas fa gia tanto assieme alla parrocchia S.Maria del Fiore fornisce un servizio di sostegno alle persone bisognose , non capisco che risposte si aspetta Rondoni.... se non è sufficiente Rondoni ti aspettiamo una mano in più non guasta! comunque sono contenta che si stia incominciando a fare un pò di pulizia e si cerchi di rendere al centro il suo valore speriamo che le operazioni continuno e non ci si soffermi solo sui senza tetto che sono il problema minore!

    il 25 maggio del 2012
    • Avatar di Rita Giapponesi

      Rita Giapponesi sono pienamente daccordo con te Oscar siamo stanchi di vedere tanti uomini che sostengono le colonne della piazza. Ma questi di cosa vivono se sono sempre in piazza? anche questo è degrado.

      il 18 giugno del 2012
  • Avatar di Troglo Dita

    Troglo Dita Mamma mia quante "seppie" mentali che vi fate fra tutti, ragazzi miei. E l'hanno fatto per quello...e l'hanno fatto per quell'altro. Dovevano fare li', dovevano fare la'. Sarebbe bellissimo se i senzatetto trovassero una sistemazione consona e sarebbe bello se avessimo pure il decoro. Ricordiamoci che la filosofia dei senza tetto parte da una scielta di vita e ai loro occhi, loro si sentono liberi, mentre noi siamo schiavi del lavoro e della societa'. Qualcuno di loro forse sa' cos'e' l'IMU? A me, sinceramente non hanno mai dato fastidio, ma che non siano un gran bel vedere e che sporchino e' un dato di fatto. Come e' comprensibile anche provare un certo timore se invece di essere grande e grosso sei una donna che deve passare proprio da li'. Morale della favola, io non mi farei troppe domande e lascierei lavorare i ragazzi in divisa. I clochard non staranno piu' li' ed andranno da qualche altra parte come hanno sempre fatto. Loro sono liberi, ai luoghi si disaffezionano piu' in fretta di noi schiavi.

    il 25 maggio del 2012
  • Avatar di beppe

    beppe Bravo Enrico
    sono d'accordo con te.
    l'ipocrisia imperante ha spesso ragione su tutto.
    Sono meno convinto sul far fare lavori socialmente utili agli extracomunitari proposto da Mika, non perchè con "enorme" sforzo organizzativo e un pò di fantasia non ci si possa arrivare, ma piuttosto perchè convincerli a lavorare mi sembra arduo ( si vive meglio di spaccio e sovvenzioni)
    OK sono come sempre un pò .... dai ti aspetto nerdino mio.

    il 25 maggio del 2012
  • Avatar anonimo di Twittina

    Twittina Era ora!
    I prossimi controlli fateli per cortesia al parcheggio del san domenico che è pieno di tossici!
    Grazie!!

    il 25 maggio del 2012
  • Avatar anonimo di Enrico ex Destro P

    Enrico ex Destro P Qualcuno spieghi a certa gente che SPOSTARE i senzatetto significa SPOSTARE il problema anzichè risolverlo. A meno che ovviamente il problema dei senzatetto non venga ridotto ad un mero problema di decoro urbano, come le cartacce a terra o i mozziconi di sigarette in giro. Occhio che sono esseri umani, poi magari qualcuno muore di freddo, fame o inedia e scattano le lacrime di coccodrillo!

    il 25 maggio del 2012
  • Avatar di Massimo

    Massimo Ancora una volta si fa qualcosa ma non va bene (almeno per una buona parte di lettori).

    il 24 maggio del 2012
    • Avatar di Giuseppe

      Giuseppe E' chiaro che si fa qualcosa e va bene! Ma anche te non ti bere tutto: ci sono anche le cose "che si fanno per far dire che stai facendo qualcosa" e le cose "che si fanno per non farne altre". Giustamente ci vuole decoro, magari ci vuole un vigile che passi di li ogni mezzora, ma se permetti la squadra mobile, il reparto più specializzato nelle tecniche investigative, serve per prendere ladri, rapinatori e strupratori, non quattro barboni, che sono fastidiosi ma non non sono criminali di spessore

      il 25 maggio del 2012
  • Avatar di collina

    collina bellissimo spettacolo,certamente far si che ci sia decoro è una cosa sacrosante ma i problemi veri sono altri e come si usa in Italia basta puntare i riflettori da altra parte per nn fare vedere i veri problemi,Nel ricordo di Vanni che conoscevo vagamente,posso solo dire che nn a mai dato fastidio a nessuno ,viveva con i suoi problemi,e con quel poco che racimolava con treccine e cose varie,sarebbe meglio che gli agenti facessero di piu per i furti che a quel che so non tendono a diminuire,certo che muoversi il procuratore di persona vuole dire che sicuramente a dato fastidio a qualche pezzo grosso,cosi queste persone vengono spostate dove gli altolocatio nn vivono e le vedono,sarei curioso di sapere quante persone vengono identificate in altri luoghi e poi fatte sloggiare,ricordiamoci che se siamo un paese civile tra questi ci sono anche persone con storie tristi alle spalle che hanno bisogno di aiuto e nn di essere cacciati,si iniziasse a cacciare i politici corrotti,si diminuirebbe la densita della popolazione ma di molto

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di mika D

    mika D Si passa da un estremo all'altro. Agli extracomunitari visto che ci sono, non si potrebbe fargli fare lavori socialmente utili invece che trattarli come immondizia?

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di Cosimo Rivizzigno Rivizzigno

    Cosimo Rivizzigno Rivizzigno Uno dei problemi di questa città è l'incapacità di sfruttare gli spazi. Ampie zone del centro storico non appartengono ai propri cittadini, ma sono lasciate all'incuria salvo sporadici interessamenti. Chi si ricorda piazzetta della misura ricorda alberi e panchine, un posto fruibile e ben organizzato. Ora è uno spazio vuoto riempito 2 mesi l'anno da un ignobile palco per concerti, 1 mese dal mercatino di natale, ed il resto dell'anno da vagabondi.
    Servono idee non bandelle colorate.

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di giorgio

    giorgio Bravi! Che si faccia qualcosa o non si faccia niente sapete solo criticare.

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di Giuseppe

    Giuseppe Ehi ma la testa di manichino nella fotogallery la riconosco, ce l'aveva un ubriaco ai tavoli dell'Abbey proprio una decina di giorni fa. Non capita tutti i giorni di vedere un ubriaco con una testa in mano. Che grande operazione di polizia averla recuperata!

    Hanno ucciso l'uomo ragno, il commissario dice che volete che sia, il crimine non vincerà

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di Giuseppe

    Giuseppe Giustamente come per ogni spettacolo teatrale ben riuscito si fa subito la replica...
    polizia e carabinieri ci mettessero altrettanto zelo nel prendere i ladri che entrano in casa, è molto più difficile è vero, ma colpirebbero più nel segno...

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar anonimo di LiberaMente

    LiberaMente Con forze dell'ordine così in forma, il crimine ha i giorni contati.

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di Matteo L

    Matteo L Ohila', dalle foto sembra che abbian trovato la roba che usava Vanni per far le treccine. Pace all'anima sua.

    il 24 maggio del 2012
  • Avatar di Marco

    Marco Basterebbe che tutte le sere ci fosse una ronda,
    da corso graibaldi escono in coppia in bicicletta (così risparmiano sulla benzina), passano da piazzetta della misura e arrivano a al parcheggio di san mercuriale e tornano indietro, ronde ogni 30 minuti circa.
    ci vuole poi così tanto?

    il 24 maggio del 2012