Ordinanza anti-alcol per il festival "Di strada in strada" a Santa Sofia

Il Sindaco Daniele Valbonesi: "Ricordiamo, inoltre, ai proprietari di cani che nei luoghi pubblici è necessario l'uso di guinzaglio"

Dall'11 al 15 agosto, a Santa Sofia, torna la 27esima edizione del festival di artisti di strada “Di strada... in strada”, organizzato da Pro Loco di S.Sofia insieme al Rias. Visto il grande afflusso di pubblico alla manifestazione, il Comune di Santa Sofia ha emesso una apposita ordinanza al fine di evitare disagi: “Ritenuto necessario garantire il buon andamento degli eventi – dice il Sindaco Daniele Valbonesi – si sono individuate alcune misure precauzionali volte a consentire lo svolgimento della manifestazione evitando l’abuso di bevande alcoliche con tutto ciò che ne può conseguire, con particolare riferimento all'abbandono di bottiglie e bicchieri di vetro, potenzialmente dannosi per le persone e per gli arredi urbani se abbandonati in modo improprio. Ricordiamo, inoltre, ai proprietari di cani che nei luoghi pubblici è necessario l'uso di guinzaglio".

L'ordinanza emessa si rivolge agli esercenti l’attività di somministrazione e bevande, ai circoli, agli esercizi commerciali, alle attività artigianali e attività similari operanti nel centro storico, nonché agli stand temporanei allestiti in occasione degli eventi in programma durante la manifestazione, quanto segue: le bevande dovranno essere servite, in caso di asporto, esclusivamente in bicchieri a perdere di plastica o carta con divieto assoluto di venderle in qualsiasi contenitore di vetro e lattine; sono esclusi dal divieto gli esercizi pubblici di somministrazione e bevande; rimane fermo il divieto di somministrazione e vendita di bevande alcoliche a soggetti minori di 16 anni. È vietata altresì la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche dalle ore 3.00 e non possono riprenderla nelle tre ore successive e la vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle ore 24.00 alle ore 06.00 per i titolari e gestori degli esercizi di vicinato. Gli esercenti sono tenuti ad assicurare la perfetta efficienza e funzionalità dei servizi igienici. L’inosservanza delle disposizioni della presente ordinanza sarà punita con la sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Primi tre casi di West Nile Virus a Forlì: due pazienti dimessi, uno ricoverato

  • Cronaca

    West Nile Virus, come difendersi dalle zanzare. Le misure dell'Ausl: scacco in tre mosse

  • Cronaca

    "Coca" in cambio di sesso, seconda puntata: la Polizia arresta il "pizza express" della droga

  • Cronaca

    Da un'abitazione spariscono un pc ed una tv: il ladro era un familiare

I più letti della settimana

  • Neanche a Ferragosto diminuisce il fenomeno 'Cala Foma', i gestori: "Ancora tante potenzialità"

  • Il bassista storico dei Pink Floyd Guy Pratt in visita al Prisma Melody Club

  • Dramma nella campagna forlivese, muore travolto dal proprio trattore

  • Cocaina in cambio di sesso con giovani ragazze, arrestato un 60enne

  • Rocambolesco furto in centro, ladro si lancia dal tetto per evitare l'arresto: è grave

  • Rocambolesco schianto sulla Tosco-Romagnola: suv finisce ruote all'aria

Torna su
ForlìToday è in caricamento