Dopo l'incendio l'impianto di biocombustione chiuso per ordinanza del sindaco

Il Comune, in una sua nota, ricorda che "l'incendio è avvenuto durante il periodo di prova di avvio dell'impianto e lo stesso non è ancora attivato e messo a regime"

Impianto di biocombustione sospeso fino a nuove verifiche tecniche: è quanto imposto con una diffida dal Comune di Castrocaro dopo l'incendio avvenuto la scorsa settimana nel cassone di alimentazione dell'impianto, contenente 400 metricubi di cippato. L'Arpae da parte sua ha già effettuato delle verifiche, sostenendo che non vi sono stati inquinamenti. Il Comune, in una sua nota, ricorda che “l'incendio è avvenuto durante il periodo di prova di avvio dell'impianto e lo stesso non è ancora attivato e messo a regime”.

E per questo si “ritiene necessario ed urgente a tutela della pubblica incolumità e privata incolumità, a cura di chi di dovere e sotto la direzione tecnica qualificata, effettuare una verifica accurata dell'impianto che consenta di analizzare tutti gli aspetti tecnici ed amministrativi inerenti l'evento”. Nell'attesa di tale verifica “l'impianto è da ritenersi non fruibile e l'attività sospesa sino alle determinazioni conseguenti alla verifica, e l'attività è sospesa sino alle determinazioni conseguenti alla verifica”. L'Amministrazione Comunale, con ordinanza del Sindaco, ha dichiarato che l'impianto a biomasse in cippato legnoso di Via Palazzina 20/22 non è utilizzabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento