Parrucchieri ed estetisti, anche Meldola e Predappio eliminano le barriere orarie

Sottolineano il sindaco Roberto Cavallucci e l’assessore alle Attività Produttive, Simona Zuccherelli, che "barbieri, parrucchieri ed estetisti potranno sin dall’apertura prevista per lunedì, optare per un orario di lavoro più ampio"

Il Comune di Meldola ha emesso giovedì un'ordinanza volta ad eliminare le limitazioni per gli orari di apertura e chiusura al pubblico delle attività di acconciatura e di estetista, che vengono così rimesse alla libera determinazione degli esercenti. L’ordinanza sancisce infatti l’eliminazione dell’obbligo di chiusura infrasettimanale o di chiusura festiva, così come l’eliminazione del minimo giornaliero o settimanale. Gli esercenti potranno scegliere liberamente l’orario di apertura, così come le giornate, fatte salve le condizioni economiche e normative dei lavoratori dipendenti e in particolare il rispetto dell’orario di lavoro previsto dai rispettivi contratti collettivi nazionali.

Sottolineano il sindaco Roberto Cavallucci e l’assessore alle Attività Produttive, Simona Zuccherelli, che "barbieri, parrucchieri ed estetisti potranno sin dall’apertura prevista per lunedì, optare per un orario di lavoro più ampio. Questa decisione è stata assunta dall'amministrazione comunale, raccogliendo la richiesta di Confartigianato e Cna, di derogare al Regolamento Comunale, consentendo così a queste attività di rimanere aperte per una fascia oraria molto più ampia oltre che nei festivi e di domenica. E’ una decisione tesa a sostenere una categoria che sin dall’inizio della crisi legata al Covid ha risentito particolarmente delle conseguenze della pandemia a causa della chiusura. Un gesto doveroso che testimonia l’impegno del nostro Comune nel sostegno alle realtà del territorio ed un segnale per la ripartenza".

Anche a Predappio

Anche il sindaco di Predappio, Roberto Canali, su richiesta avanzata dalle associazioni di categoria Confartigianato e Cna, ha modificato con propria ordinanza la disciplina degli orari delle attività di acconciatore (barbieri e parrucchiere) ed estetista. "Gli orari di apertura e di chiusura al pubblico sono rimessi alla libera determinazione degli esercenti - evidenzia il primo cittadino -. Non è previsto alcun obbligo di chiusura infrasettimanale né di chiusura festiva. Non è previsto un minimo di ore giornaliero o settimanale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli esercenti devono rispettare l'orario prescelto e devono rendere noto al pubblico, anche durante il periodo di chiusura, l'orario di effettiva apertura e chiusura mediante cartelli o altri mezzi idonei di informazione - continua Canali -. L'ordinanza sugli orari sarà efficace dalla data in cui gli organi competenti disporranno la ripartenza delle attività di acconciatura e di estetista attualmente sospese a seguito dei provvedimenti legati all’emergenza Covid-19. Per le modalità di accesso in sicurezza alle stesse attività si rimanda ai provvedimenti che saranno emanati dallo Stato e/o dalla Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento