Pestaggio in piazza Saffi causato dall'alcol, fuori pericolo il ferito. E' caccia all'aggressore

Il ferito, un pachistano, dopo le iniziali condizioni di gravità dei traumi riportati, è stato risvegliato dal coma

Migliorano le condizioni dell'uomo pestato brutalmente sotto il municipio a Forlì, in piazza Saffi. Il ferito, un pachistano, dopo le iniziali condizioni di gravità dei traumi riportati, è stato risvegliato dal coma e le sue condizioni sono state giudicate non più preoccupanti. Intanto sono in corso le indagini dei carabinieri per definire i contorni della feroce aggressione a calci e pugni, avvenuta intorno alla mezzanotte tra sabato e domenica in piazza Saffi. I militari sono alla ricerca dell'aggressore e gli indizi non mancherebbero, ma sono ancora da ricomporre in un quadro unitario.

Circoscritti, invece, i contorni dell'aggressione: entrambi i soggetti erano notevolmente alterati dall'alcol e sarebbe bastato quindi un banale motivo per far scattare la furia aggressiva. I carabinieri escludono che la lite sia nata all'interno di un contesto di malavita o per motivi di spaccio o per qualche ritorsione. Sarebbe invece l'azione non premeditata e d'impeto di un ubriaco. Un ubriaco così violento che ha spedito il contendente in coma al "Bufalini" di Cesena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro frontale sulla via per la Tangenziale: uno degli automobilisti non ce l'ha fatta

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

Torna su
ForlìToday è in caricamento