Pizza gratis per tutti i detenuti di via della Rocca

Approfittando della diretta della “Messa delle Palme” dal carcere mandamentale di Forlì, Radio Maria ha chiesto ed ottenuto gratuitamente a 15 esercizi locali la pizza per tutti i “residenti” di via della Rocca

Ristoratori forlivesi offrono la pizza ai detenuti di via della Rocca. Approfittando della diretta della “Messa delle Palme” dal carcere mandamentale di Forlì, Radio Maria ha chiesto ed ottenuto gratuitamente a 15 esercizi locali la pizza per tutti i “residenti” di via della Rocca. “Non hanno battuto ciglio neanche quest'anno - dichiara soddisfatto Daniele Siroli, responsabile di Radio Maria per la Romagna - nonostante la grave crisi finanziaria in atto”.

Ma vediamoli questi magnifici 15: “Da Gusto”, “Da Scarpina”, “Del Corso”, “Fofò”, “Il Fienile”, “L'Aquilone”, “L'Insonnia”, “Lo Spizzico”, “Le Macine”, “Le Querce”, “Le Terrazze”, “Los Locos”, “Mufaffè”, “Peter Pan”, “Vecchia Forlì”. Molti pizzaioli hanno acconsentito persino di escludere dai loro prodotti la carne di maiale, andando così incontro al desiderio di alcuni carcerati di religione islamica. Le pizze saranno raccolte la sera della vigilia, a partire dalle 18.30, da un gruppo di volontari capitanati da Giovanni Laghi. Il merito di aver “scatenato” questa inconsueta gara di solidarietà va alla stessa Radio Maria, il network cattolico presente in 40 paesi al mondo, che si collegherà via etere con il carcere forlivese per il 15° anno consecutivo. volta.

La diretta, prevista per domenica, alle 10.30, sulle canoniche frequenze 103.600 e 106.500 in modulazione di frequenza, consentirà all'intera popolazione dell'istituto di pena, 151 detenuti rispetto ai 135 previsti, di cui 77 stranieri e 74 italiani (le donne sono 20) di evadere per un'ora dall'informe quotidianità di una prigione. La funzione, rievocazione dell'ingresso festante di Gesù a Gerusalemme e avvio formale della Settimana Santa, sarà presieduta dal cappellano del penitenziario don Dario Ciani e animata dalla corale “La Gregoriana” di Cesena diretta da Pia Zanca. Nell'omelia, il noto sacerdote, fondatore della comunità di recupero di Sadurano, illustrerà brevemente la realtà carceraria forlivese. Durante la messa, tutti i detenuti presenti riceveranno la palma d'ulivo in segno di riappacificazione con la società civile.

Alcuni leggeranno la “Passione di Nostro Signore Gesù Cristo”, mentre una giovane carcerata divulgherà l'augurio pasquale scritto dalle monache Agostiniane di Forlimpopoli. Il collegamento sarà condotto dal cesenate Daniele Siroli, che è anche pioniere dei pellegrinaggi al santuario mariano di Medjugorje, in Bosnia. Al termine, le pizze per il pranzo giungeranno in via della Rocca ancora calde e rigorosamente tagliate a spicchi. Non mancheranno neppure le tradizionali colombe pasquali, donate dai dipendenti della Banca di Forlì Credito Cooperativo. Radio Maria farà avere a tutti i residenti della Casa Circondariale anche una radiolina, corone del Santo Rosario, libri ed opuscoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Quando c'e' un problema la soluzione non e' eliminare la causa ma gestirla al meglio. Dato che questa gente prima o poi uscira' forse e' meglio cercare di stimolarli ad una vita piu' regolare fatta di lavoro, solidarieta', cultura, sport. Per questo tanta gente , tra volontari, assistenti, associazioni si prodigano per portare dentro questi posti messaggi diversi. I messaggi qui sopra sanno solo di qualunquismo medievale.

  • Quando andro' in una di quelle pizzerie mi rifiutero' di pagare il conto, cosi' mi metteranno in galera ed avro' un'altra pizza gratis! :)

    • Avatar anonimo di Twittina
      Twittina

      Mi sembra una idea sensata! Hai ragione vien quasi da dire "Beati loro" :)

  • Avatar anonimo di babbonatale
    babbonatale

    Si ringrazia per l'organizzazione (dall'interno) Don G.G.......

  • Avatar anonimo di Twittina
    Twittina

    Complimenti ai ristoratori! Hanno risposto in maniera generosa in un periodo difficile per tutti! complimenti e sono MOLTO felice di vedere tra questi il mio ristorante preferito! Quando ci vado gli faccio anche i complimenti di persona!

  • ma perfavore??? io onesta cittadina, che pago le tasse, per andare a mangiare la pizza devo spendere a testa 15 €..questi sono in galera, per un qualche reato, devono mangiare la pizza gratis?? andiamo da questi ristoratori a chiedere una pizza gratis per tutti i forlivesi, che quando vanno a mangiare nei loro ristoranti il conto lo devono pagare..invece di offrire la pizza ai carcerati perchè non sono andati alla caritas ad offire una pizza??...e quelli della banca che ad un conterrentista, regalano forse, dopo averla richiesta, una misera agenda per natale!!!!!!!andiamo anche da loro a chiedere una colomba pasquale..vergogna!

    • A te Beccaria ti fa un baffo, vero?

      • Be sai dal 1764 credo che la condizione dei carcerati sia migliorata sicuramente il concetto del libro può essere attuale anche dopo oltre 200 anni il libro tratta della certezza della pena commisurata al reato commesso. L' iniziativa di dare a queste persone una pizza e di fargli leggere cose inerenti la religione cristiana  non è rieducativo , come per Beccaria non sono rieducative ne le torture ne la pena di morte!

        • Bella cosa Wikipedia eh?

  • Una semplice ma innovativa iniziativa che, secondo me, è molto significativa ai fini della funzione rieducativa che la detenzione,(come anche il codice penale vuole), dovrebbe avere.

    • Offrire una pizza è un gesto rieducativo? bene quando andrò alle udienze e mi diranno che  i miei figli sono somari gli regalerò 15 € per andare a mangiare una pizza e gli faro 30/35 minuti di tiritera su un passo della bibbia! ma per favore ... quelli se la mangiano non ascoltano un bel niente e non imparano certo l' onestà!  giusto rieducare ma questo non mi pare il metodo! 

  • A me non hanno mai regalato la pizza, dovrò prendere la residenza in Via della Rocca anch'io?

    • E' il gesto ed il contesto in cui esso viene donato. Ma se la voglia di una pizza regalata è così diffusa si può anche pensare di organizzare l'invio di una pizza omaggio a tutti i più desiderosi. La mia la cedo, al momento non sento il bisogno di questo.

  • Ma la pizza viene data come premio ?

  • magari anche una birra, delle sigarette e un tv lcd in ogni cella! e andiamoooo

Notizie di oggi

  • Politica

    Aeroporto e piano industriale, a gennaio partiranno i lavori di riqualificazione. "Crescita del 7% a partire dal 2020"

  • Cronaca

    Pannolini e pannoloni, fumata bianca sulle tariffe che diventano "sociali"

  • Incidenti stradali

    Auto piomba contro la scolaresca e ferisce bimbi e maestra: "Salvi, grazie Santa Lucia"

  • Meteo

    Coppia di perturbazioni in transito e freddo: il mix porterà anche la neve

I più letti della settimana

  • Auto piomba contro la scolaresca e ferisce bimbi e maestra: "Salvi, grazie Santa Lucia"

  • Rogo, evacuato per una notte il condominio. Straniero di passaggio soccorre gli anziani

  • Edicolante immobilizzato da quattro banditi e derubato, ma reagisce e fa arrestare una di loro

  • Sciagura a Meldola: si lancia dal Ponte dei Veneziani e perde la vita

  • Meteo, ultime ore di sole. Neve e pioggia in arrivo: ecco dove sono attesi i fiocchi

  • La nuova società di gestione può prendere possesso dell'aeroporto Ridolfi

Torna su
ForlìToday è in caricamento